Maxi controlli delle forze dell'ordine, il Piano nel mirino: denunce e sanzioni. Aggredito un uomo in strada

I controlli della polizia
I controlli della polizia
di Federica Serfilippi
3 Minuti di Lettura
Sabato 20 Agosto 2022, 09:06

ANCONA - Maxi controlli tra il Piano e via Torresi: sgomberato il palazzo dell’ex Telecom da tre sbandati, denunciato un 46enne per la violazione del Daspo urbano. Segnalato in Prefettura un ragazzo trovato con una modica quantità di marijuana. Questo il report del servizio messo in campo ieri pomeriggio e che ha visto il coinvolgimento di più uffici della questura, il reparto Prevenzione Crimine, l’Arma, la Guardia di Finanza, la Polizia Provinciale e la Polizia Locale.

 
L’attività ha consentito di monitorare, in particolar modo, la zona del Piano per garantire la tutela della sicurezza urbana. Le pattuglie dei carabinieri, del Reparto Prevenzione Crimine e della Polizia Provinciale sono state impiegate nei posti di controllo e controlli appiedati tra via Marconi, piazza Ugo Bassi, corso Carlo Alberto, via Giordano Bruno e via della Montagnola. Le attività in questa area hanno consentito di identificare complessivamente 111 persone, delle quali diverse con precedenti di polizia, e 36 veicoli. Le pattuglie della Polizia Amministrativa, della Polizia Locale e della Guardia di Finanza hanno riscontrato in un esercizio commerciale di via Giordano Bruno alcune irregolarità (sia amministrative che penali) che saranno oggetto di approfondimento nei prossimi giorni. 


Nelle adiacenze di tale attività, la Guardia di Finanza, coadiuvata dalla pattuglia dei Cinofili, ha sequestrato a un ragazzo 0,75 grammi di marijuana. È scattata la segnalazione in Prefettura come assuntore di stupefacenti. In via Scrima è stato fermato un ubriaco che infastidiva i residenti: è scattata la multa. 
Gli operatori del Reparto Prevenzione Crimine durante un controllo in piazza D’Armi hanno rintracciato un liberiano di 46 anni destinatario del Daspo Urbano con il divieto di accesso proprio nella piazza dove è stato trovato ieri. Pertanto, l’uomo è stato accompagnato in questura e denunciato. 


La polizia ha eseguito anche un blitz nell’edificio simbolo di degrado: il palazzo ex Telecom di via Torresi. All’interno della struttura, sono state sorprese tre persone a bivaccare: due uomini, uno della Sierra Leone di 35 anni, richiedente asilo, l’altro del Bangladesh di 40 anni regolare sul territorio nazionale, e una ragazza italiana di 25 anni, con precedenti di polizia. Sono stati tutti identificati ed allontanati dalla struttura, più volte segnalata dai residenti come covo di sbandati e spacciatori. In via Colombo, infine, è stato soccorso un 40enne romeno e portato in ospedale dalla Croce Rossa. Ai soccorritori ha detto di essere stato picchiato da alcune persone. Le parole del questore Cesare Capocasa: «Le donne e gli uomini delle forze di polizia sono impegnati costantemente nel garantire la sicurezza e la vivibilità dei quartieri del nostro capoluogo». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA