Ancona, altri tre colpi in poche ore
la gang delle auto non si ferma più

Giovedì 26 Ottobre 2017
I controlli della polizia

ANCONA - Non sono riusciti a rimanere lontano dalla città neanche una settimana. Tanto è passato dall’arresto del 23enne pugliese, subito tornato libero, sospettato di essere uno dei componenti della famigerata banda dei suv. Quella gang che da oltre un mese sta mettendo sotto scatto la città a suon di furti d’auto. Con il giovane ladro bloccato dalla polizia dopo il raid avvenuto al negozio SportLife di via Marini e tre tentativi di scasso commessi in altrettante auto, si presupponeva che il gruppo di malviventi potesse prendersi una pausa dal crimine. E invece, la lezione non gli è bastata. La banda è tornata in azione mercoledì notte, a Torrette, portando via una Volkswagen Tiguan, un furgoncino con dentro prodotti d’abbigliamento e tentando un terzo colpo, alla fine fallito, per rubare un’Audi A3. Il bottino, tra la merce contenuta nel camion e il suv preso, si aggira attorno ai 40 mila euro. E con questi colpi, il numero delle vetture sparite supera la decina. Rispetto agli altri raid finora commessi, gli ultimi furti presentano una novità: la gang sembra aver cambiato zona.

ra la fine di settembre e le prime tre settimane di ottobre, i criminali si erano sempre aggirati in tre zone: i dintorni della questura, il rione adriatico e il centro storico. Probabilmente, a seguito dell’arresto avvenuto venerdì, il gruppo di ladri ha voluto cambiare i piani, lasciando il cuore della città dorica per portarsi in un’area più periferica, vicino alle grandi arterie utilizzate per scomparire il prima possibile una volta avvenuto il furto. I colpi dell’altra notte si sono verificati a poca distanza l’uno dall’altro, tra via Esino e via Sentino. Nella prima via è sparito un piccole furgone di proprietà di un venditore ambulante. A bordo c’erano decine di capi d’abbigliamento pronti per essere venduti nelle bancarelle dei mercati. Ad accorgersi della sparizione del camion è stato il proprietario, ieri mattina all’alba. Nel frattempo, alla centrale operativa della questura pervenivano due chiamate: una da parte di un automobilista che denunciava la scomparsa di un suv della Volkswagen. L’altra faceva riferimento a un tentato furto di un’Audi A3. Il colpo della Tiguan e della berlina sono avvenuti in via Sentino. Sul posto, sono andate le Volanti della polizia. La Tiguan è stata ritrovata dopo poche ore dalla Polizia stradale di Pescara in una piazzola di sosta dell’A14, tra Atri e Pescara Nord. È stata sequestrata per gli accertamenti tecnici e la restituzione al proprietario. 

Ultimo aggiornamento: 11:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA