Cisl, consulenza legale
per donne vittime di violenza

Cisl, consulenza legale per donne vittime di violenza
2 Minuti di Lettura
Lunedì 3 Novembre 2014, 12:58 - Ultimo aggiornamento: 15:55
ANCONA - Da domani, nella sede della Cisl di Ancona, sarà attivo un servizio di consulenza legale per donne vittime di violenza. "L'iniziativa - si legge in una nota - nasce dalla volontà di dare risposta a un bisogno presente

nel territorio, dove le varie forme di violenza sono purtroppo aumentate negli ultimi anni". Da dati forniti dalla Procura della Repubblica di Ancona emerge che nei primi 9 mesi del 2014 sono già stati iscritti 46

procedimenti per violenza sessuale, di cui 35 verso noti e 11 verso ignoti. Nel 2013 sono stati 66, di cui 52 verso noti. I procedimenti per maltrattamenti al 30 settembre 2014 sono 118, di cui 110 verso noti, quelli per stalking 89, di cui 86 verso noti. "Vogliamo che la nostra sede sindacale sia un luogo di accoglienza e di prossimità - afferma Cristiana Ilari, responsabile Pari opportunità della Cisl Marche -. Tra l'altro, la crisi economica ha reso ancora più stretto il rapporto tra violenza e lavoro. Il luogo di lavoro, che dovrebbe essere ed è in generale luogo del riscatto e dell'autonomia delle donne, rischia di diventare luogo di violenza, spesso in relazione alla condizione di lavoro irregolare e/o precario".

Il servizio di consulenza legale, gestito dall'avvocato Raffaella Spettoli, sarà aperto tutti i martedì pomeriggio dalle 15 alle ore 18, nella sede della Cisl in via Regnini.



Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO

© RIPRODUZIONE RISERVATA