Ancona, la Cassazione annulla il sequestro
Restituiti a Copemo 500 chili di vongole

Mercoledì 25 Novembre 2015
Ancona, la Cassazione annulla il sequestro Restituiti a Copemo 500 chili di vongole

ANCONA - La Cassazione ha annullato i decreti con cui la procura aveva convalidato tre sequestri di vongole nel luglio scorso dal Nas presso la Copemo-Cooperativa Molluschicultori di Ancona. In totale erano stati messi sotto chiave oltre 500 kg di prodotto. Secondo il Nas, ricorda l'avv. Daniele Provinciali, che ha assistito la Copemo e il suo rappresentante legale Maurizio Angelini, i molluschi erano infatti sotto misura. I sequestri erano stati impugnati (uno nel frattempo era stato annullato), e ora la Cassazione li ha cancellati. Il dissequestro arriva però "a distanza di mesi, e le vongole dovranno essere portate al macero", sottolinea il legale, "con un notevole danno economico e di immagine". Il pronunciamento della Cassazione riporta l'attenzione sul tema della pesca sotto misura e delle dimensioni limite dei mitili così come sono state fissate dalla Ue. Per i pescatori dell'Adriatico, il limite dei 25 mm "determina l'impossibilità oggettiva di continuare a lavorare. I cambiamenti climatici e l'inquinamento del mare bloccano infatti lo sviluppo dei molluschi, che sempre più spesso non superano la soglia del 20-25 mm".

Ultimo aggiornamento: 24 Novembre, 11:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA