Cartellino rosso al maggiore Caglioti: scatta la sospensione di dieci giorni

Domenica 10 Novembre 2019

ANCONA  - Sospeso per 10 giorni dal servizio. Il provvedimento disciplinare nei confronti del maggiore Marco Caglioti della sezione Polizia giudiziaria della Polizia locale scatterà da domani. Un’ulteriore tappa nella burrascosa vicenda legata alla riorganizzazione dei vertici della Polizia locale. Una questione nata con la determina della comandante Rovaldi, del 12 giugno, con la quale Caglioti non veniva riconfermato alla guida della Posizione organizzativa della polizia giudiziaria. Nella corsa a due per il ruolo, infatti, gli era stato preferito un altro contendente. Un avvicendamento apparso a diverse forze politiche come un declassamento per l’ufficiale. Questione finita all’attenzione del consiglio comunale con le interrogazioni di Lega, Fdi, M5s e Fi.

Bancarotta fraudolenta, sei indagati: sequestri e perquisizioni della Finanza

Ancona, auto usate vendute come nuove: oltre cento truffati, cinque arresti

«Caglioti continua ad essere responsabile della sezione di polizia giudiziaria – aveva affermato in aula il sindaco – La figura della Posizione organizzativa è distinta e non necessariamente coincide con il responsabile della sezione: nessuno ha rimosso Caglioti dall’incarico e continuerà a fare le indagini». La risposta non aveva convinto le minoranze tanto che il M5S aveva presentato un esposto alla Procura «per accertare ipotesi di abuso d’ufficio». Inoltre all’opposizione non è sfuggita la scelta di utilizzare due agenti della Polizia giudiziaria come vigili di quartiere in servizio da fine mese. «Col senno del poi, è legittimo pensare che questo nucleo, che avrebbe dovuto essere il fiore all’occhiello del Corpo, sia stato, invece, oggetto di strane attenzioni - afferma Diomedi, capogruppo M5S - Ci aspettiamo che il sindaco sia concreto, conseguente e disponga di reintegrare gli agenti già spostati dalla Polizia giudiziaria alla Polizia locale e richieda che si blocchi il procedimento disciplinare di sospensione dal servizio per 10 giorni del maggiore Caglioti». «È evidente che l’azione della polizia giudiziaria sia stata estremamente meritoria - aggiunge Berardinelli, capogruppo Fi - e che il gruppo meriti di essere riconfermato nella sua interezza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA