Tentato colpo dei bulli: «Rubata una collanina, una cliente gliel'ha strappata di mano»

Venerdì 26 Novembre 2021 di Teodora Stefanelli
Tentato colpo dei bulli: «Rubata una collanina, una cliente gliel'ha strappata di mano»

ANCONA - L’aria in centro è frizzante. Il Natale alle porte e gli sconti del Black Friday fanno gola a molti. I commercianti del corso puntano tutto sullo struscio del fine settimana e sui primi regali in vista delle festività. Da due settimane commessi e titolari degli esercizi commerciali vedono passare davanti alle loro vetrine le pattuglie delle Volanti e questo regala loro un po’ di tranquillità in più. Anche se, purtroppo, non mancano episodi spiacevoli.

 

A tal proposito, Ines Laura Foschi, titolare del negozio C.Berardi, sotto la galleria Dorica, racconta: «Mercoledì pomeriggio, approfittando del fatto che in quel momento non ci fossero poliziotti in giro, due ragazzini sono entrati da me e hanno provato a rubare. Una cliente si è accorta che uno dei due aveva preso una collanina dalla vetrina per mettersela in tasca. Con grande coraggio gliel’ha strappata dalle mani e ha detto loro di andarsene. I responsabili di questi episodi sono sempre gli stessi bulletti che passano le giornate qui sotto. Sono tanti, si siedono sui gradini, sporcano e fanno confusione allontanando le persone che, invece, vorrebbero vedere le vetrine». 

La campagna 

Prosegue la titolare: «Proprio per questo abbiamo voluto lanciare l’iniziativa “Cuore di Ancona”. Da venerdì avremo una nostra vigilanza privata che tutelerà la galleria. Il nuovo questore sta facendo un lavoro eccellente con le pattuglie, il poliziotto di quartiere e i cani antidroga sempre presenti». Accanto si trova l’Outlet della galleria. L’addetta alle vendite Annalisa Marinelli dice: «Ancora non riusciamo ad avere un quadro ben preciso di quello che sarà il Natale 2021. I problemi da risolvere in centro sono la sicurezza, i parcheggi e il poco movimento. Inoltre le aperture a singhiozzo causa pandemia non ci hanno certo aiutato». 
Spostandosi in corso Garibaldi si trova il negozio di abbigliamento Desigual che proprio ieri ha riaperto i battenti dopo tre settimane di stop per il rinnovo del locale. A parlare è la responsabile Francesca Tedeschi: «Sono molto fiduciosa rispetto agli altri anni. Dobbiamo sempre essere rispettosi dalle regole ma ora è tempo di ripartire alla grande». Sui controlli in centro della polizia aggiunge: «Ho visto una presenza attiva delle Volanti e questo ci fa stare più serene. Devo dire che non abbiamo avuto situazioni spiacevoli nel nostro negozio finora, ma c’era bisogno perché questa città non era più sicura». 

Le attese

Giada Pesaresi, store manager del negozio Yves Rocher di Ancona aggiunge: «Ci aspettiamo un gran flusso di persone. Abbiamo già iniziato a vendere le confezioni regalo, è già tutto pronto ed esposto sulle pareti. Con l’occasione del Black Friday abbiamo tutti gli articoli del negozio in sconto. Il centro è un luogo speciale per fare acquisti e gli anconetani devono potersi godere il corso con tranquillità. Proprio a proposito di questo ci hanno fatto visita due poliziotti negli scorsi giorni. Ci hanno lasciato il loro contatto. Viaggiano per il corso dalla mattina alla sera, sto vedendo anche diverse pattuglie della Cinofila che sta facendo i controlli e anche il problema della delinquenza giovanile, secondo me, si è un po’ affievolito rispetto a qualche mese fa».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA