Un budget di 195mila euro
per luminarie, abeti e laser

Un budget di 195mila euro
per luminarie, abeti e laser
Accensione il 24 novembre
ANCONA -  Cento giorni a Natale e il Comune ha già avviato la macchina organizzativa per l’evento ha già indicato piazza Cavour come location per ospitare dal 24 novembre al 27 gennaio sia la ruota panoramica da 40 metri che la posta di pattinaggio sul ghiaccio. Ma anche ha fissato il budget di 195.200 euro (iva compresa) per le luminarie. Le offerte dovranno pervenire entro mezzogiorno del 24 settembre. 

Dopo il successo dello scorso anno il sindaco Valeria Mancinelli aveva annunciato il ritorno della maxi ruota panoramica. E nei giorni scorsi la Giunta ha approvato la delibera con cui delinea i primi provvedimenti. Così piazza Cavour è stata scelta per sistemare la ruota, la pita di pattinaggio ma anche le attrazioni per i bimbi da sistemare nell’area asfaltata occupata in precedenza dal capolinea del trasporto pubblico extra—urbano. Oltre al mercatino di Natale. Parallelamente gli uffici comunali hanno messo a punto «l’indagine dl mercato per la manifestazione dl interesse finalizzata all’affidamento del progetto e conseguente realizzazione degli addobbi luminosi». L’appalto da 195.200 euro comprende «la fornitura in noleggio, l’installazione, la manutenzione e il successivo smontaggio degli addobbi luminosi in alcune zone della città di Ancona». Gli addobbi luminosi dovranno essere installati entro martedì 13 novembre e «il giorno successivo si procederà al collaudo». 

Le luminarie «dovranno rimanere accese e funzionanti da sabato 24 novembre a domenica 6 gennaio». Addobbi per oltre 5mila metri e alberi di Natale sono previsti al centro, Piano e frazioni. In piazza Roma è prevista l’installazione di un abete di 12 metri, in piazza Salvo D’Acquisto e largo Sarnano albero di Natale di 8 metri. Previsti inoltre 14 alberi luminosi stilizzati da collocare in piazza Ugo Bassi, nell’aiuola all’incrocio tra corso Amendola-Viale della Vittoria, in piazza Torricelli a Collemarino e nelle piazze/vie principali di Montacuto, Poggio, Massignano, Aspio, Candia, Montesicuro, Gallignano, Sappanico, Ghettarello, Paterno e Casine di Paterno. Sarà addobbato il cedro di piazza Ugo Bassi, l’appalto deve prevedere anche l’illuminazione della Chiesa di San Domenico e della facciata dell’elementare “De Amicis” in corso Amendola «attraverso proiezioni luminose tipo video/laser mapping». Le collinette di piazza U. Bassi dovranno essere invece coperte «con luci fisse e stroboscopiche in modo tale da ricreare l’effetto di una volta celeste».
Il budget
Il budget a disposizione per l’organizzazione degli eventi di Natale era stato potenziato in occasione del recente assestamento di Bilancio quando la Giunta ha proposto al consiglio comunale di destinare ulteriori 150mila da utilizzare per le maggiori spese effettive «per alcuni eventi di grande ricaduta economica e commerciale per la città» era stato sottolineato durante il dibattito tra cui il cartellone del Natale, il festival Oltremole e Chocomarche. A disposizione delle luminarie sono stati destinati in 195mila euro ma il Comune dovrebbe ottenere un risparmio visto che tra i criteri di aggiudicazione dell’appalto a chi presenterà un’offerta economica più vantaggiosa. Inoltre, come già avvenuto nelle precedenti edizioni, il Comune punta a ottenere sostegni economici e sponsorizzazioni dai privati.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 16 Settembre 2018, 04:35 - Ultimo aggiornamento: 16-09-2018 04:35

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO