Ancona, brucia il semaforo rosso
e rischia di travolgere due donne

Sabato 27 Luglio 2019
Ancona, brucia il semaforo rosso e rischia di travolgere due donne

ANCONA - Mette il piede sull’acceleratore, passa con il semaforo rosso e, per poco, non centra due donne che stavano attraversando la strada sulle strisce pedonali. Inseguita dai carabinieri, la conducente si ferma e scende dall’auto: «Mi dispiace, deve essere stato il caldo». La manovra sconsiderata è costata cara a una 50enne che giovedì, poco dopo le 13, stava percorrendo via Giannelli a bordo di una Fiat Qubo.

Scoppio e poi le fiamme: il rogo del furgone danneggia case e semaforo

I militari della stazione Centro, dopo averla fermata a sirene spiegate, le hanno decurtato sei punti dalla patente. Il passaggio con il semaforo rosso prevede anche una multa che va dai 163 a 646 euro. La donna è stata bloccata lungo la salita di via Giannelli, all’incrocio con via Frediani. La tragedia sventata per un soffio è invece avvenuta qualche metro prima, dove si intersecano il viale della Vittoria e largo 24 Maggio. In questo tratto, ci sono le strisce pedonali regolamentate dal semaforo. Ebbene, quando è scattato il verde due donne si sono accinte ad attraversare la strada. In quel momento, stando a quanto rilevato dai carabinieri, è passata la Qubo che proveniva da via Giannelli, andando in direzione ex Umberto I. L’auto è passata con il rosso. Per evitare l’impatto, i due pedoni si sono affrettati a raggiungere la strada e addirittura uno ha spinto l’altro per far sì che non venisse travolto.

Ultimo aggiornamento: 09:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA