«Buongiorno, abbiamo ritrovato il suo scooter»: era stato rubato 8 anni fa

Domenica 16 Gennaio 2022
«Buongiorno, abbiamo ritrovato il suo scooter»: era stato rubato 8 anni fa

ANCONA - Quando i carabinieri l’hanno chiamato, stentava a crederci: «Avete ritrovato il mio scooter? Ma se me l’avevano rubato nel 2014!». Ebbene, a distanza di quasi 8 anni il proprietario è potuto tornare in possesso del motorino, peraltro in discreto stato. A compiere la scoperta sono stati i carabinieri della Stazione di Brecce Bianche

 

Durante un consueto servizio di controllo del territorio, venerdì pomeriggio, i militari si sono imbattuti nello scooter parcheggiato a margine della carreggiata lungo via Cambi, al Q2. Era in ottime condizioni generali, ma era stranamente impolverato, come se fosse stato rimesso in circolazione dopo anni trascorsi all’interno di qualche rimessa. 

La sorpresa

Così i carabinieri, insospettiti, hanno deciso di approfondire il controllo e hanno effettuato degli accertamenti sulla targa e sul telaio del mezzo a due ruote. Con grande sorpresa, è emerso che lo scooter era stato rubato nel settembre del 2014 da un’officina meccanica della Baraccola. Senza perdere tempo, i militari hanno dunque contattato il proprietario, un 61enne anconetano che, incredulo, li ha subito raggiunti per verificare con i propri occhi se quello fosse davvero il suo amato motorino. In effetti, si trattava proprio del suo Aprilia Sportcity di cui non aveva più saputo nulla da quando, circa 8 anni fa, l’aveva portato in un’officina della Baraccola per una manutenzione. 

L’indagine

I carabinieri, durante la fase della restituzione del mezzo, hanno potuto ricostruire la storia: lo scooter Aprilia era stato rubato da un ladro dall’officina in questione. L’indagine era stata archiviata, ma ora verrà riaperta per risolvere il mistero: gli investigatori, infatti, sono intenzionati a capire come mai lo scooter oggetto di furto si trovasse in via Cambi e da chi sia stato utilizzato in tutti questi anni. Considerando il tempo trascorso, sembrava impossibile che potesse essere rinvenuto, tant’è che perfino il proprietario aveva ormai perso le speranze. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA