Bomba-Day, accesso vietato da nord
Percorsi alternativi, fermi treni e Tir

Bomba-Day, accesso vietato
da nord: percorsi alternativi
fermi treni e Tir
ANCONA Ancora due mesi e mezzo di attesa per i residenti, chiamati a convivere con una bomba a distanza ravvicinata da casa. Settantaquattro giorni di preparativi per la Prefettura e gli enti chiamati a coordinare l’attività di rimozione dell’ordigno bellico della seconda guerra mondiale rinvenuto il 17 ottobre scorso nel cantiere dell’area “scambietti”, lungo i binari accanto a via Marconi. Dodicimila anconetani saranno costretti ad abbandonare le proprie abitazioni per il Bomba-Day di domenica 20 gennaio, dall’alba al tramonto, per un massimo di 10 ore. Alle ore 7 comincerà la fase dell’evacuazione, alle 9 dovrebbero iniziare a operare gli artificieri, con l’obiettivo di finire il lavoro al massimo per le ore 17.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 8 Novembre 2018, 05:25 - Ultimo aggiornamento: 05:25