L’amianto ha ucciso due operai
Fincantieri condannata al risarcimento

L'amianto ha ucciso
due operai: Fincantieri
condannata al risarcimento
ANCONA - Operai morti a causa dell’amianto: Fincantieri condannata a un risarcimento milionario. Alle famiglie delle vittime, una scomparsa nel 1997 e l’altra nel 2005, andranno complessivamente un milione e 400mila euro. È la decisione presa nei giorni scorsi dal giudice civile, sezione lavoro, Tania De Antoniis dopo due diversi procedimenti avviati entrambi nel 2013 a seguito dei decessi di due ex dipendenti del cantiere navale. Ma i legali delle parti offese, rappresentate dagli avvocati Rodolfo e Ludovico Berti, non ci stanno: per loro sarebbe troppo esiguo il risarcimento decretato rispetto alle sofferenze che le rispettive famiglie delle vittime sono state costrette a sopportare, guardando giorno dopo giorno i loro cari andarsene a causa del mesotelioma pleurico, una patologia strettamente connessa all’esposizione prolungata alle fibre killer. Non è quindi escluso che i legali possano impugnare la sentenza, ricorrendo all’appello.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 11 Febbraio 2017, 06:25 - Ultimo aggiornamento: 11-02-2017 06:25

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO