«Ora basta molestare quella donna». Ma viene minacciato con un coltello

Martedì 25 Febbraio 2020
«Ora basta molestare quella donna». Ma viene minacciato con un coltello

ANCONA  - Ha visto una donna molestata da due persone ma quando si è avvicinato per difendere questa signora i due balordi non hanno esitato a mostrargli un coltello che uno dei due aveva in tasca. Il fatto è accaduto nello scorso fine settimana dalle parti di corso Carlo Alberto non distante dalla chiesa dei Salesiani. È quanto accaduto a un pensionato, ex dipendente ospedaliero, residente ad Ancona e da anni impegnato nel volontariato. E proprio lo spirito nobile di questa persona ha preso il sopravvento e quando ha notato lungo la strada due balordi, forse in preda ai fumi dell’alcool intenti a infastidire una donna non ha esitato ad intervenire. Ma alla fine ha dovuto desistere dal suo tentativo.

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, Amuchina e disinfettanti gel introvabili: la ricetta dell'Oms per farli da soli in casa



Nonostante fossero in due il pensionato li ha affrontati a viso aperto dicendo loro che quello non era il modo di comportarsi e che avrebbero dovuto lasciare in pace la donna, peraltro piuttosto impaurita dal comportamento tenuto da questi soggetti. Invece di chiedere scusa, uno dei due ha messo le mani nella tasca del pantalone e senza pensarci su più di tanto ha fatto vedere al pensionato la lama di un coltello. A questo punto l’uomo ha preferito allontanarsi e per evitare poi guai peggiori ha cambiato strada senza pensare di chiamare le forze dell’ordine. I due dopo essere stati ripresi sono andati nella direzione opposta facendo perdere le proprie tracce nelle vie limitrofe. A seguire l’intera scena la donna, senza dubbio impaurita per quanto accaduto, anche per il fatto che lei stessa si è resa conto del pericolo che ha corso il pensionato nel tentativo di mettere in fuga questi due balordi. Un gesto nobile che comunque sia poteva davvero costare caro all’uomo, anche se il gesto compiuto da uno di questi due balordi potrebbe essere classificato come un gesto dimostrativo nei confronti del pensionato che ha dimostrato un grande senso civico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA