Danni, furti e scherzi. Baby vandali
su corso Amendola ad Ancona

Mercoledì 16 Ottobre 2019
ANCONA - Allarme teppisti in corso Amendola nel cuore del rione Adriatico dove negli ultimi tre fine settimana una banda di bulletti non ha trovato di meglio che prendere di mira alcuni negozi. Il record spetta alla Sartoria Rossini, di fronte alle scuole elementari De Amicis.
«Sono tre volte che scaraventano in terra un vaso con una pianta mandandolo in frantumi - racconta la titolare Raffaella Rossini -. Sabato notte mia figlia che abita non lontano dal negozio ha sentito dei giovani urlare poi un gran frastuono. Il danno lo abbiamo scoperto domenica mattina ma sono tre volte che dobbiamo ricomperare questo vaso». Atti vandalici ma anche furti: sparito un un cartello in stile abbinato ad una decorazione in legno che indicava la chiusura o l’apertura della sartoria. Sempre nella notte tra sabato e domenica sono stati strappati alcuni manifesti dalle parti di corso Amendola direzione ex Umberto I. Nel mirino dei vandali anche alcuni condomini dove diversi residenti sono stati svegliati nel cuore della notte dal suono dei campanelli del citofono. Uno degli inquilini, sceso dal letto per rispondre, è stato sbeffeggiato: «C’è posta da firmare». Poco dopo un gruppo di regazzini, forse gli autori dello scherzo, è stato visto correre in direzione di via Giannelli. © RIPRODUZIONE RISERVATA