Autobus bersagliati dai vandali
Danni ai sedili, con l'accendino
danno fuoco intorno alle maniglie

Ancona, ennesimi atti vandalici sugli autobus: Conerobus non nasconde rabbia per l'accaduto
Ancona, ennesimi atti vandalici sugli autobus: Conerobus non nasconde rabbia per l'accaduto
3 Minuti di Lettura
Giovedì 24 Novembre 2022, 11:34 - Ultimo aggiornamento: 25 Novembre, 15:03

ANCONA - Dai sedili danneggiati, ai vetri delle porte d'accesso mandate in frantumi. Ancora atti vandalici, ad Ancona, all'interno degli autobus. Una situazione insostenibile, che ha scatenato la dura reazione di Conerobus. 

LEGGI ANCHEAncona, Piazza Roma è incerottata: feste amare e turisti delusi. Natale si accende sulle ferite

Le dichiarazioni

«Una volta condotto l’autobus al deposito, un nostro autista ci ha segnalato che alcuni sedili si presentavano visibilmente danneggiati. Gli atti vandalici, che costituiscono un vero e proprio danno per l’azienda di tpl e che di rimando danneggiano tutta la collettività, consistono nel danneggiamento dei tessuti dei sedili - spiega il presidente Conerobus Muzio Papaveri –  inoltre questa volta sono arrivati persino a tentare di incendiare parzialmente il tessuto in prossimità delle maniglie. E’ necessario riflettere sul gesto che hanno compiuto, grave non solo perché si danneggia un bene pubblico, ma anche e soprattutto perché, di fatto, è estremamente pericoloso per sé stessi e per gli altri»

Il parere della psicologa

«L’episodio segnalato dal presidente Papaveri è sinonimo di un disagio da parte dei giovani che utilizzano quotidianamente questi mezzi – commenta la presidente degli Psicologi delle Marche Katia Marilungo - In particolare, ciò che risulta evidente è la totale mancanza di consapevolezza dei limiti, che si concretizza di fatto nel mettere in atto azioni senza comprendere fino in fondo quali potrebbero essere le conseguenze dei propri gesti, irresponsabili e pericolosi per sé stessi e per la comunità. L’immagine che ne traiamo è quella di adolescenti che vivono la vita come se fosse un videogioco, in cui tutto è consentito dal momento in cui non si pagano le spese delle conseguenze delle proprie azioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA