Atti persecutori e molestie ad una 50enne: scatta il divieto di avvicinamento per un uomo di 80 anni

Lunedì 2 Novembre 2020
Atti persecutori e molestie ad una 50enne: scatta il divieto di avvicinamento per un uomo di 80 anni

ANCONA  - Si è conclusa nelle ultime ore un’attività investigativa condotta dalla Squadra Mobile dorica e coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona che ha permesso di applicare la misura cautela del divieto di avvicinamento a carico di un uomo italiano di oltre 80 anni responsabile di atti persecutori nei confronti di una donna di 50 anni perché con continue molestie telefoniche ed in luoghi aperti al pubblico nonché con minacce di gravi danni all’incolumità personale, le cagionava un grave stato di ansia e di paura di subire azioni violente, tanto da costringerla a cambiare le proprie abitudini di vita.

 

La condotta, fortemente invasiva e molesta perdurante ormai da anni, aveva delineato una vera e propria ossessione sessuale dell’uomo, che si estrinsecava con condotte di disturbo, contatto ed intrusione nella vita privata della vittima, evidenziando negli ultimi tempi una preoccupate escalation.

Particolarmente allarmanti sono stati anche i recenti episodi di settembre ed ottobre in cui l’indagato è stato visto sul proprio balcone armato di coltello mentre pronunciava frasi minacciose nei confronti della vittima dello stalking e anche nei confronti di sua moglie. Al termine delle incombenze di rito l’uomo veniva ricoverato presso una struttura sanitaria.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA