Vandali in azione al Passetto, rotta una vetrata dell'ascensore. L'assessore: «Proprio ora che lo stavamo riaprendo»

Mercoledì 14 Aprile 2021 di Claudio Comirato
La vetrata transennata all'ascensore del Passetto

ANCONA - Ci sono tanti modi per trascorrere le serate, piuttosto discutibile quello scelto da un gruppo di vandali che una decina di giorni fa hanno colpito con un corpo contundente una delle vetrate che si trova nella zona degli ascensori del Passetto.

 

Con il passare dei giorni il cristallo è andato incontro ad una micro frammentazione anche se al momento l’intera superficie è rimasta al suo posto. Un episodio accaduto una decina di giorni. 


Che la vetrata sia finita nel mirino dei teppisti lo conferma anche Stefano Foresi, assessore comunale alle Manutenzioni: «Il cristallo è stato rotto da un vandalo, speriamo nel giro di pochi giorni di provvedere alla sostituzione, a breve l’ascensore tornerà in funzione dopo la pausa invernale». Oltre all’amarezza per quanto accaduto c’è da chiedersi per quale motivo a distanza di quasi 10 giorni il cristallo non ia stato ancora sostituito nonostante in zona sia intervenuto l’ufficio tecnico del comune di Ancona che ha provveduto per motivi di sicurezza a posizionare una transenna in legno per evitare alle persone di avvicinarsi. 
Il cristallo, stando a quanto emerso, non sarebbe ancora stato ordinato. La competenza in materia non spetta alla Conerobus, chiamata a gestire il solo ascensore ma al comune di Ancona. La zona dell’ascensore è coperta dalle telecamere di sorveglianza ma al comando della Polizia municipale nella giornata di ieri erano all’oscuro dell’accaduto. Le spycam potrebbero aver ripreso quanto successo al Passetto, sempre che le immagini siano ancora disponibili e che qualcuno si sia preso l’impegno di visionare i filmati. L’unica cosa certa è che sabato 24 aprile entrerà in servizio l’ascensore e per quella data si spera che il Comune riesca a provvedere alla sostituzione del cristallo. Già in passato sempre agli ascensori del Passetto si erano avuti dei problemi alle vetrate, ma in quelle due circostanze si era riusciti a stabilire che le vetrate si erano rotte a seguito di microfratture spontanee del cristallo, la rima di frattura che si era poi allargata sull’intera superficie. Le vetrate erano state sostituite nel giro di pochi giorni.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA