L'ascensore del Passetto funziona a singhiozzo, lunghe file e nervi tesi: bagnanti in attesa anche per mezz'ora

Domenica 13 Giugno 2021 di David Luconi
Le code all'ascensore del Passetto

ANCONA - L’ascensore della discordia. Sì, perché la situazione sull’utilizzo dell’ascensore panoramico del Passetto che conduce alla sottostante spiaggia, almeno in queste prime settimane di giugno - ossia da quando è entrato in funzione il servizio a regime - si è presentata davvero caotica. 

 

 
A testimoniarlo ci sono le decine di persone che si mettono in fila di volta in volta in alcuni orari di punta per usufruire del servizio di discesa e risalita. E i lunghissimi tempi di attesa che vedono gli stessi fruitori della spiaggia in coda, sia nell’attesa di scendere che per risalire, anche per più di mezz’ora come alcuni hanno cronometrato. Il tutto per beneficiare del servizio gestito dalla Conerobus che prevedeva, almeno fino a ieri mattina, a differenza degli altri anni, che uno dei due ascensori fosse utilizzato solo per scendere mentre l’altro solo per risalire. E non solo l’utilizzo ridotto del 50% rispetto al recente passato, la situazione è stata complicata anche dal fatto che a bordo dall’ascensore dal panorama mozzafiato possono accedere, di volta in volta, solo quattro persone ben distanziate. Ora le restrizioni sul numero dei passeggeri, necessarie a seguito delle disposizioni previste dal contenimento della pandemia, potrebbero cambiare con l’eventuale passaggio dalla zona gialla alla bianca che verrà decisa a livello regionale a seconda delle disposizioni sanitarie vigenti. E ieri pomeriggio entrambi gli ascensori hanno preso a funzionare sia a salire che a scendere. «Stiamo monitorando la situazione - aveva precisato il presidente della Conerobus Muzio Papaveri -, chiaramente siamo agli inizi della stagione e ci vuole un minimo di tempo per portare il tutto a regime in maniera tale che il servizio venga predisposto al meglio. Abbiamo dovuto rispettare quelle che sono le normative sul contenimento del Covid e quando la situazione nelle prossime settimane sarà migliorata potremmo rendere l’utilizzo dell’ascensore più celere per tutti».
Un problema importante riguarda anche la formazione delle code con le persone che si ritrovano sotto il cocente sole estivo nei pressi della pineta nei paraggi del Monumento ai Caduti. Senza dimenticare l’evidente rischio che non si possa mantenere il distanziamento necessario in questo periodo di emergenza sanitaria quando si è in coda. Il disagio a volte fa perdere la pazienza e accende la rabbia. Accade che si accendano discussioni che coinvolgono loro malgrado anche gli operatori della Conerobus contro i quali i cittadini tendono a sfogarsi esasperati dall’evidente malfunzionamento del servizio. 
Ieri pomeriggio Conerobus ha provato a rimediare, ripristinando il servizio completo. Entrambi gli ascensori hanno preso a funzionare a salire e scendere. Questi gli attuali orari di apertura dell’ascensore del Passetto: a giugno sarà utilizzabile dal lunedì al giovedì dalle 8 alle 20 e il venerdì, sabato e domenica fino a mezzanotte, orario nel quale è stato posticipato il servizio; a luglio e ad agosto sarà in funzione tutti i giorni dalle 8 a mezzanotte. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA