Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Incidente agli Archi, autobotte travolge un pedone alla fermata del bus. Muore a 22 anni

Il sindaco Mancinelli: "Dolore per una vita spazzata via in un attimo"

Incidente agli Archi, autobotte investe un pedone. Muore un giovane
Incidente agli Archi, autobotte investe un pedone. Muore un giovane
2 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Agosto 2022, 11:29 - Ultimo aggiornamento: 9 Agosto, 08:23

ANCONA - Un tragico incidente è successo questa mattina  ad Ancona in zona Archi. Un giovane è stato travolto da un'autocisterna davanti alla fermata del bus ed è morto per le ferite riportate. Sul posto l'ambulanza del 118 e la polizia municipale. La vittima è un 22enne di origina somala, Mustafe Abdi Ahmed, arrivato tre mesi fa ad Ancona. Era un richiedente asilo e precedentemente era stato accolto ad Ascoli. La ricostruzione dell'incidente mortale è al vaglio degli agenti della polizia municipale che stanno anche ascoltando alcuni testimoni che hanno assistito al tragico investimento. Ma dalle prime informazioni sembra che il ragazzo sia stato "agganciato" all'improvviso dall'autobotte e trascinato per diversi metri senza che l'autista del pesante mezzo se ne accorgesse. 

Il sindaco Mancinelli: «Dolore e cordoglio»

Poco fa il sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli, ha espresso dolore e cordoglio per la morte del giovane somalo, investito agli Archi: «La tragedia che è avvenuta stamattina lungo via Marconi agli Archi ci lascia attoniti. Sulla dinamica dell'incidente stradale sta lavorando chi deve. Come sindaco e a nome della città di Ancona esprimo un dolore profondo per la giovane vittima, la cui vita in un attimo è stata spazzata via»

© RIPRODUZIONE RISERVATA