Appassionato di pc e volontario: l'idea di Marco, ecco l’App che agevola i soccorsi

Sabato 22 Maggio 2021
Appassionato di pc e volontario: l'idea di Marco, ecco l App che agevola i soccorsi

ANCONA  - Ha creato una app destinata a rivoluzionare il soccorso. Il primo computer un 486 dx gli è capitato tra le mani all’età di 10 anni e da lì in poi Marco Marinelli, oggi 33 enne, ha capito che quella era la sua strada. Da una decina di anni è titolare della Adavance Computer, in via Orsi. Ma soprattutto Marinelli ha ideato un’ App specifica per smartphone e tablet che è stata adottata dalla Croce Gialla di Ancona.

 

Una App destinata a cambiare la gestione del soccorso sanitario, come spiega lo stesso Marco Marinelli: «La Croce Gialla di Ancona è stata la prima pubblica assistenza delle Marche ad adottare questo sistema e i risultati sono ottimi. Prima di questa applicazione il personale era costretto a compilare i rapportini cartacei che dovevano passare in segreteria per la registrazione, fatturazione ed archiviazione. Un lavoro enorme. Con questa App il rapportino di servizio viaggia on line ed arriva direttamente in segreteria senza tanti passaggi pronto per essere fatturato». Grandi i benefici.

«Si risparmia sull’acquisto della carta, la fatturazione è immediata e quindi minor utilizzo delle risorse umane. C’è un anche un aspetto ecologico non indifferente: nel caso della Croce Gialla si risparmiano circa 90.000 fogli di carta all’anno, l’associazione ha una media di 130 servizi al giorno». Marinelli è anche volontario dell’associazione. «Non ho fatto altro che unire le mie competenze professionali a quelle di milite volontario creando un prodotto su misura. L’App ha una sua scheda anagrafica per cui ogni paziente che viene trasportato finisce in una banca dati per cui ogni volta che ha bisogno di un nuovo trasporto il suo nominativo compare in automatico e questa è una cosa molto importante soprattutto per i trasporti secondari. Ho cercato di creare un sistema semplice e alla portata anche per quelle persone che fanno servizio e che non sono cosi preparate sotto un punto di vista informatico».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA