Lavoro, primi segni di ripresa per l'occupazione. Cuochi e camerieri tra le figure più cercate, Cedroni fa un annuncio social

Giovedì 24 Giugno 2021 di Massimiliano Petrilli
Lavoro, primi segni di ripresa per l'occupazione. Cuochi e camerieri tra le figure più cercate, Cedroni fa un annuncio social

ANCONA - Turismo, ristorazione e servizi alla persona trainano la riscossa del mercato del lavoro. Una riscossa rispetto a giugno 2019, l’anno pre-Covid preso come punto di riferimento per un paragone accettabile dopo un 2020 caratterizzato dalla pandemia. Cuochi e camerieri tra le figure più ricercate. Anche lo chef stellato Moreno Cedroni ha fatto un annuncio social per i suoi locali.

 

 

I programmi occupazionali delle imprese nel mese di giugno, in base alle elaborazioni del bollettino Excelsior di Unioncamere e Anpal, dovrebbero portare l’attivazione di 16.280 contratti di lavoro nelle Marche (con una crescita rispetto a maggio di oltre seimila contratti) con la provincia di Ancona (assieme a Pesaro) ad avere le crescite più intense rispetto a giugno 2019: 5.200 ingressi di personale con un incremento del +32%. 


I gruppi
«Il gruppo professionale per il quale si prevede l’attivazione del maggior numero di contratti si conferma essere quello dei cuochi, camerieri e altre professioni dei servizi turistici - si legge nella relazione Excelsior di giugno che riguarda Ancona e il resto della regione - Piuttosto numerosi sono poi i contratti per il personale non qualificato nei servizi di pulizia e in altri servizi alle persone». A seguire poi ci sono le potenziali occasioni di lavoro per gli operai nelle attività metalmeccaniche ed elettromeccaniche.

Nella graduatoria ci sono inoltre operai specializzati nell’edilizia e nella manutenzione degli edifici». Non mancano tuttavia le incertezze, legate in particolar modo alla difficoltà nel reperire manodopera. «Non si attenua la difficoltà di reperimento delle professionalità richieste - si legge nel bollettino Excelsior - Come nei mesi immediatamente precedenti, oltre il 30%». 


Le figure
A giugno siamo al 31,1% mentre nel giugno di due anni fa «si riteneva di difficile reperimento il 26,5% delle figure richieste». Il gruppo professionale per il quale le imprese prefigurano le più consistenti difficoltà di reperimento «è quello dei tecnici in campo informatico, ingegneristico e della produzione» con un tasso di «difficile reperimento del 62,8%». Le difficoltà di reperimento «si collocano tra il 50% e il 60% per alcune figure operaie, a partire da quelli nelle attività metalmeccaniche ed elettromeccaniche». 


Nel corso del mese, in base al bollettino Excelsior, «nelle Marche il 16% dei 16.280 contratti di lavoro programmati dalle imprese è previsto in forma stabile: contratti a tempo indeterminato o di apprendistato - si legge nel report - Sempre rispetto ai contratti totali in programma l’ 83,9% si prevede sia costituito da contratti alle dipendenze, mentre la parte restante sarebbe composta da lavoratori somministrati (10,3%), collaborazioni (1,2%) e altri lavoratori non alle dipendenze (4,7%)».

Le opportunità per i giovani fino a 29 anni «sono il 28,2% di quelle totali del mese di giugno nelle Marche». E per quel che riguarda i titoli di studio viene evidenziato che «nel mese di giugno il 7,8% dei contratti di lavoro da attivare riguarda ingressi di figure professionali per le quali le imprese richiedono il possesso della laurea, per l’Istruzione Tecnica Superiore la quota è dell’1,8%, mentre il possesso del diploma è richiesto nel 30,1% dei casi. Le figure professionali in possesso di qualifica/diploma professionale dovrebbero coprire il 20,3% dei contratti e, infine, nessun titolo di studio è richiesto per il 40% dei contratti di lavoro che le imprese prevedono di attivare».

Gli annunci

I titolari dei locali, oltre al classico passaparola, si affidano anche ai social per portare a conoscenza del maggior numero di persone l’offerta di lavoro per l’avviata stagione estiva. Una disponibilità quasi anomala se paragonata agli scorsi anni quando le brigate in cucina o il personale di sala erano complete già da diversi mesi prima dell’avvio dell’estate. Ai suoi canali social si è ad esempio affidato lo chef stellato Moreno Cedroni che ha fatto conoscere le proprie proposte in due distinti post. «Cerchiamo cameriere/cameriera per la stagione 2021 del Clandestino Susci Bar». E ancora «Cerchiamo pasticcere/pasticciera per potenziamento reparto della Madonnina del Pescatore». In entrambi i casi «si prega di inviare le candidature a curriculum@morenocedroni.com». E restando nella baia di Portonovo anche La Capannina questa settimana ha fatto un suo annuncio di personale: «Cercasi aiuto cucina, orario pomeridiano, 4 giorni alla settimana».

© RIPRODUZIONE RISERVATA