Ancona, l'escalation di 18enne ubriaco con il coltello in tasca: vede la polizia, finge di orinare, raccoglie una birra, ribeve e cerca di dare pugni agli agenti

Ancona, l'escalation di 18enne ubriaco con il coltello in tasca: vede la polizia, finge di orinare, raccoglie una birra, ribeve e cerca di dare pugni agli agenti. Foto d'archivio
Ancona, l'escalation di 18enne ubriaco con il coltello in tasca: vede la polizia, finge di orinare, raccoglie una birra, ribeve e cerca di dare pugni agli agenti. Foto d'archivio
3 Minuti di Lettura
Domenica 9 Ottobre 2022, 17:26 - Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre, 09:02

ANCONS - Della serie "cosa non fare". Nella serata di ieri, durante il servizio di controllo del territorio, personale della Squadra Volante della Questura di Ancona, transitando lungo Corso Stamira, all’altezza di piazza Roma, ha notato un giovane che alla vista della Polizia si è nascosto dietro l’edicola. Insospettiti da tale condotta, gli operatori hanno proceduto all’immediato controllo del giovane identificato per un cittadino italiano diciottenne. Gli agenti hanno chiesto al ragazzo spiegazioni in merito alla sua anomala condotta e il ragazzo ha riferito di essersi appartato solo perché intenzionato ad urinare.

Consumo eccessivo di alcol

Il giovane appariva in stato palesemente alterato dall’eccessivo consumo di alcool, desunto dalla sua andatura barcollante, dall’alito vinoso e dagli occhi arrossati. E nonostante la presenza dei poliziotti, raccoglieva da terra una bottiglia di birra ed iniziava a bere. Invitato ad interrompere la sua condotta, il ragazzo rispondeva scocciato di non essere minimamente intenzionato a gettare la birra, proferendo anche frasi ingiuriose nei confronti degli agenti. Preso atto del suo stato di alterazione da alcool, gli agenti invitavano così nuovamente il ragazzo a posare la bottiglia. Tenuto conto dell’atteggiamento indifferente, insofferente e sospetto del giovane, gli agenti procedevano a perquisirlo, rinvenendo nella tasca sinistra della sua felpa un coltellino multiuso con la lama lunga 7 cm, che veniva sequestrato poiché il ragazzo non riusciva a fornire una valida spiegazione sul motivo per il quale lo avesse con sé.

L'escalation

Gli agenti decidevano di accompagnare il giovane in Questura per i necessari adempimenti. Nel momento in cui il ragazzo veniva fatto salire sulla Volante, lo stesso, con fare plateale, si toglieva la felpa dichiarando di voler finire di bere la birra. Inoltre, nel tentativo di sottrarsi all’accompagnamento, iniziava a dimenarsi, tentando di sferrare pugni nella direzione degli agenti, ma la sua azione veniva prontamente neutralizzata dai poliziotti, che riuscivano a farlo entrare nell’abitacolo. In Questura il giovane continuava con il suo atteggiamento ostile, minacciando ed insultando gli agenti. Una volta tranquillizzato il giovane, alla luce della condotta tenuta, è scattata la denuncia per resistenza a pubblico ufficiale e per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere con sanzione amministrativa prevista per l'ubriachezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA