Via Conca, auto sempre in coda al semaforo: un minuto di stop in più per chi attraversa per velocizzare l’ingresso in città

Via Conca, auto sempre in coda al semaforo: un minuto di stop in più per chi attraversa per velocizzare l ingresso in città
Via Conca, auto sempre in coda al semaforo: un minuto di stop in più per chi attraversa per velocizzare l’ingresso in città
di Massimiliano Petrilli
3 Minuti di Lettura
Martedì 14 Settembre 2021, 01:55

ANCONA -  Raddoppiano i minuti di attesa per i pedoni che devono attraversare via Conca all’altezza dell’ospedale. Mentre l’avvio per la costruzione del sovrapasso pedonale è previsto per l’inizio del prossimo mese. Lo stop per i pedoni, come annunciato dall’assessore al Traffico, Stefano Foresi, rispondendo a un’interrogazione del consigliere Sandra Gambini (Pd) «passerà da uno a due minuti «così da evitare continui stop alle auto e dare un grande aiuto alle macchine in coda che procedono in direzione Torrette. Un minuto in più - ha affermato Foresi - permetterà di avere molte meno fasi semaforiche nelle ore di punta. E la scelta sarà spiegata con un cartello che sarà affisso in zona». 

 


Un’area dove il traffico è già in sofferenza in quanto «il cantiere del nuovo Salesi ha obbligato ad avere un’uscita unica per gli utenti dell’ospedale, sulla parte destra verso il mare. Abbiamo rifatto la segnaletica orizzontale che permette di osservare meglio le corsie. L’ampliamento del parcheggio di via Metauro? Sarà oggetto di valutazione - ha aggiunto Foresi - da parte degli ingegneri che dovranno redigere il piano urbano dei parcheggi».


Il tema del sovrappasso pedonale è stato invece affrontato dall’assessore ai Lavori pubblici, Paolo Manarini. «L’appalto è stato vinto dalla ditta Torelli Dottori, la consegna dei lavori è prevista entro la fine del mese e l’avvio dei lavori nella prima decade di ottobre. Dureranno 4 o 5 mesi, ma molto dipenderà anche dalla situazione meteorologica - ha affermato Manarini - Il sovrappasso avrà una torre in via Metauro e l’altra nell’area ospedale per la quale abbiamo inviato all’azienda ospedaliera la richiesta di occupazione dell’area già concordata. Alcuni aspetti tuttavia andranno a influire sulla viabilità di via Conca: per realizzare la torre a valle servirà una palificazione di sostegno e per alcuni giorni sarà modificata la corsia attualmente segnalata per uscire dall’ospedale». Il budget dell’opera è di 700mila euro (mezzo milione a carico della Regione, il resto coperto con un mutuo chiesto dal Comune alla Cassa Depositi e Prestiti).

L’intervento prevede la costruzione di due torri di sostegno della travata di scavalco, una rampa scala di accesso dal parcheggio lato ospedale, di una rampa pedonale di accesso dal parcheggio di via Metauro ed un ascensore di servizio adiacente alla torre del lato ospedale. Quest’ultimo sarà ad uso pubblico ed avrà un capienza di 13 persone. Nella zona di Torrette infine è previsto nei prossimi giorni un sopralluogo con Rfi per cercare di risolvere la chiusura del sottopasso della Flaminia all’altezza del circolo Arti&Mestieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA