Amazon inaugura il deposito di Camerano, 120 posti di lavoro e vetrina per il made in Marche. Ora vaccini ai dipendenti

Giovedì 24 Giugno 2021 di Michele Rocchetti
L'inaugurazione dello stabilimento Amazon con il presidente Francesco Acquaroli

CAMERANO - Posti di lavoro, ma anche opportunità di crescita per le aziende del territorio. Il nuovo deposito di smistamento che Amazon ha aperto nella zona industriale di Camerano è operativo dal 5 maggio, ma il taglio ufficiale del nastro è stato dato ieri alla presenza del presidente della Regione Francesco Acquaroli, del vicepresidente della Provincia di Ancona Andrea Storoni, del vicesindaco di Camerano Federico Pini, del presidente del consiglio comunale di Osimo Giorgio Campanari e dei rappresentanti di associazioni di categoria, i quali hanno tutti sottolineato l’importanza di questa struttura per la ripresa dell’economia locale. 

Bankitalia: «Pil Marche in caduta libera, reggono turismo ed edilizia. Devastante l’impatto del Covid, peggio del dopoguerra». Ecco cosa è successo

 
Gli occupati
«In un momento in cui si sta lavorando per la ripartenza, sapere che c’è un’azienda che creerà sul territorio 120 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato è una bellissima notizia» ha dichiarato Acquaroli. In realtà al momento gli occupati diretti sono 25, ma entro fine anno si punta a portarli a 40, più 80 autisti delle società di trasporto. «Questa è la dimostrazione che anche in periodi difficili c’è la possibilità di dare risposta alla domanda di occupazione» ha sottolineato il vicesindaco di Camerano. Occupazione diretta, ma anche indiretta. Sono infatti 14mila le aziende italiane e 400 quelle marchigiane che vendono i loro prodotti su Amazon. «Confapi – ha fatto sapere il presidente provinciale Mauro Barchiesi - ha recentemente stipulato un accordo nazionale per facilitare l’inserimento dei prodotti dei nostri associati nelle vetrine Amazon e creare così dei veri e propri negozi virtuali. Nel nostro territorio hanno subito aderito in cinque».

Per il direttore di Confcommercio Marche Massimiliano Polacco «Amazon è una realtà economica importante che si installa sul territorio aiutando i nostri imprenditori a usare la multicanalità e il digitale, da cui non si può ormai prescindere», mentre Pierluigi Bocchini, presidente di Confindustria Ancona, ha posto l’accento su come questa sia «un’opportunità di business per le nostre imprese, non soltanto a livello di e–commerce, ma anche per tutto il lavoro creato dalla messa a punto dell’impianto». E poi c’è il discorso dello know how. «C’è tutto un mondo che gira intorno alla logistica, che noi conosciamo ancora poco, ma che è in forte crescita – ha osservato Acquaroli - e che un’azienda all’avanguardia come Amazon può contribuire a farci comprendere».

Ma Amazon è all’avanguardia anche sotto tanti altri punti di vista, tra cui quelli della sostenibilità ambientale e della sicurezza sul lavoro. A proposito di quest’ultima, i dipendenti di Camerano hanno la possibilità di fare tamponi gratuiti su base volontaria ogni due settimane e quando arriverà l’ok della Regione ci si potrà anche vaccinare. «Mi fa piacere vedere che c‘è attenzione per questi aspetti – ha detto Storoni -, la cura dei propri dipendenti è alla base della serenità lavorativa». Per Giorgio Campanari, invece, «la politica dovrebbe prendere esempio da Amazon per il servizio dato ai clienti, che deve essere sempre il migliore possibile».

Ultimo aggiornamento: 16:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA