Altri 3 colpi nel giro di poche ore. La gang dei furti in casa fa paura

Altri 3 colpi nel giro di poche ore. La gang dei furti in casa fa paura
di Federica Serfilippi
3 Minuti di Lettura
Domenica 15 Novembre 2020, 07:15

AGUGLIANO  - Prima Torrette, poi Agugliano. Si allunga la scia di furti in abitazione compiuta da un gruppo di ladri in azione tra il capoluogo e la Terra dei Castelli.

Il debutto dei banditi, almeno per i furti accertati, è stato nel pomeriggio di giovedì, tra via Cesano e via Rubicone. È poi continuato all’alba di venerdì (il coprifuoco era già rientrato) con via Foglia, quando addirittura il proprietario di un appartamento preso di mira ha intravisto due malviventi (con tanto di mascherina e capo coperto) dallo spioncino della porta. 


La serie nera 
In serata, altri colpi, questa volta ad Agugliano. Almeno tre quelli conteggiati dai carabinieri della Compagnia di Osimo che hanno provveduto ad eseguire i sopralluoghi: due furti sono andati a segno, uno è stato solo tentato. Nelle mani dei ladri sarebbe finito un malloppo modico, in un caso fatto solamente di qualche spicciolo.
Ma ancora ieri, i proprietari dovevano quantificare con esattezza quanto sparito dalle rispettive abitazioni e il loro effettivo valore. I colpi sarebbero avvenuti tra via Del Sole e via Santa Veronica Giuliani nel pomeriggio di venerdì. Stando a quanto emerso, i ladri avrebbero avuto come obiettivo casa isolate con ingresso al piano terra e, dunque, dotate di portefinestre, tra gli accessi privilegiati dai malviventi. I proprietari si sono accorti dei furti subiti una volta rientrati a casa. Lanciato l’allarme al 112, sono stati poi eseguiti i sopralluoghi dai parte dei militari della Compagnia. Nel caso del furto in via Rubicone, i banditi avevano trovato un pertugio proprio da un finestrone a cui, forse con un trapano, avevano applicato dei fori all’altezza della maniglia per poi guadagnarsi l’accesso. Quasi ogni stanza era stata messa a soqquadro per cercare banconote, monili in oro e preziosi. Stando ad una prima stima, era stato portato via un bottino di circa 10mila euro. I ladri avevano anche tentato di smurare e aprire una cassaforte, per fortuna senza riuscirti. 


L’altra irruzione 
Poco prima delle 6 di venerdì, stesso giorno dei furti in terra aguglianese, i malviventi si erano introdotti furtivamente in un condominio di via Foglia, salendo fino al quarto piano. I rumori di scasso provenienti dalla porta, avevano svegliato gli inquilini. Uno, aprendo lo spioncino, aveva visto armeggiare due banditi nel tentativo di trovare un pertugio attraverso la serratura. La blindatura della porta e il rumore del proprietario di “vedetta” allo spioncino li ha fatti desistere dal colpo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA