«Può legare il suo cane al guinzaglio?». L'altra la fa avvicinare con una scusa e l'aggredisce poi con lo spray al peperoncino

«Può legare il suo cane al guinzaglio?». L'altra la fa avvicinare con una scusa e l'aggredisce poi con lo spray al peperoncino
«Può legare il suo cane al guinzaglio?». L'altra la fa avvicinare con una scusa e l'aggredisce poi con lo spray al peperoncino
di Stefano Rispoli
3 Minuti di Lettura
Lunedì 15 Novembre 2021, 01:55 - Ultimo aggiornamento: 16 Novembre, 08:15

ANCONA - Le aveva chiesto semplicemente di legare il cane al guinzaglio perché vagava liberamente e stava facendo abbaiare gli altri animali. Ma lei, per tutta risposta, ha estratto dalla borsa una bomboletta e le ha spruzzato in faccia dello spray urticante, costringendola a ricorrere alle cure dell’ospedale. Dopo il blitz, la donna è scappata. Ci hanno pensato i carabinieri della Stazione di Ancona Principale a rintracciarla e denunciarla.

Covid Marche, oggi 99 nuovi positivi (ma con pochi tamponi). Incidenza sopra 100, 13 ricoveri in più (3 in intensiva) e un morto. Le province dove il virus corre /Il trend

 
I fatti 
L’aggressione choc è avvenuta lo scorso 8 novembre nell’area verde di via della Montagnola, accanto al Palaindoor e a poche decine di metri di distanza dalla caserma del Comando provinciale. La vittima, una 42enne anconetana, era andata a portare a spasso il suo cane quando si è imbattuta in una pensionata di 72 anni che, senza alcun rispetto per le altre persone presenti, aveva lasciato libero il suo amico a quattro zampe, nonostante la presenza di altri animali, trascurando il fatto che li stava facendo innervosire e sottovalutando il rischio che potesse azzannarli. Così, la 42enne ha pensato bene di chiedere all’anziana di legare al guinzaglio il suo cane, in modo da ripristinare le condizioni di sicurezza e riportare la tranquillità nell’area verde. 


La reazione 

Mai avrebbe immaginato una simile reazione da parte dell’altra donna. La 72enne a prima vista si è mostrata disponibile. «Certo, lo lego subito», avrebbe assicurato. Poi ha chiesto all’altra di avvicinarsi. «Può aiutarmi un attimo?». La vittima pensava che le servisse davvero una mano per recuperare il cane e metterlo al guinzaglio. E invece, di punto in bianco, senza alcun motivo plausibile né preavviso, ha estratto dalla borsa una bomboletta che ha puntato dritto in faccia all’altra, spruzzandole negli occhi dello spray al peperoncino. La poveretta, impaurita e colta totalmente di sorpresa, non vedendo più nulla, ha perso l’equilibrio ed è caduta a terra. Nel frattempo la pensionata, invece di aiutarla, è salita in auto con il suo cane e si è data alla fuga. Subito sono arrivati i soccorsi: la 42enne è stata portata a Torrette dal 118. È stata dimessa con una prognosi di 15 giorni per una grave irritazione oculare. 


Le ricerche 
Uscita dall’ospedale, la donna si è rivolta ai carabinieri di via della Montagnola per sporgere denuncia. Le indagini sono scattate prontamente. L’autrice dell’aggressione è stata identificata nel giro di pochi giorni. Nel corso di una perquisizione nella sua abitazione, i militari hanno trovato un flacone da 15 ml di gas Oc (Oloresin capsicum), il famigerato spray al peperoncino che si trova facilmente in commercio per la difesa personale. La bomboletta è stata sequestrata, mentre la 72enne è stata denunciata a piede libero per lesioni aggravate. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

© RIPRODUZIONE RISERVATA