Droga nascosta nel divano e pistola con il colpo in canna: arrestato

Droga nascosta nel divano e pistola con il colpo in canna: arrestato
Droga nascosta nel divano e pistola con il colpo in canna: arrestato
3 Minuti di Lettura
Domenica 3 Aprile 2022, 13:50

Spaccio e pistola in casa con colpo in canna: arrestato dalla polizia un 46enne di Pineto, in  provincia di Teramo. Sabato pomeriggio gli uomini del Commissariato di Atri hanno arrestato un 46enne, già noto alle forze dell'ordine, per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti: è stato trovato in possesso sostanze stupefacenti di vario genere e di una pistola con matricola abrasa completa di caricatore e con colpo in canna, occultati all’interno di una abitazione apparentemente disabitata ma nella sua disponibilità.

I sospetti comportamenti dell’uomo non sono passati inosservati agli occhi degli investigatori del Commissariato, che, raccolti molti indizi, hanno sorpreso l’uomo con diversi quantitativi di cocaina, hashish e marijuana, suddivisa in involucri di varie dimensioni, due bilancini di precisione e materiali per il confezionamento, per un totale di circa 130 grammi di cocaina (5 involucri) 13 grammi di hashish (un involucro) e due chili e mezzo di marijuana (suddivisa in tre sacchetti). La droga era stata nascosta in barattoli e secchi in metallo sia all’interno dei locali dell’immobile occupato abusivamente, nel comodino, tra i cuscini del divano e dentro cassetti del comò, sia nelle immediate pertinenze della stessa abitazione.

Nella stessa casa è stata trovata anche una pistola di piccolo calibro, pronta per l’uso: era munita di colpo in canna e di caricatore completo con 5 colpi e con matricola visibilmente abrasa al fine di renderne difficoltoso il tracciamento. Altre munizioni sono state rinvenute all’interno del comò insieme a 50 proiettili di diverso calibro.

L’uomo è stato tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e per detenzione illegale di arma clandestina e denunciato in stato di libertà per i reati di ricettazione e di detenzione abusiva di munizioni. Ora si trova in carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA