​Il mito di Michael Jackson rivive
con Sergio Cortès a Camerano

Il mito di Jacko rivive
con Cortès a Camerano
CAMERANO - Per gli amanti di Michael Jackson (e non solo) c’è un appuntamento da non perdere. E per di più in esclusiva regionale. Sabato (27 dicembre) al Palasport di Camerano risplende di nuovo il mito di Michael Jackson grazie a Sergio Cortès Parra, considerato il sosia, anzi il suo impersonificatore numero uno al mondo.



E' questo il regalo di Natale che l'Associazione Music Industry ha voluto fare aggiudicandosi la data in esclusiva di "Human Nauture" lo show tribute dell'indimenticabile Michael Jackson.

E' impressionante la grande somiglianza, lo stesso timbro vocale, il canto, i movimenti e la danza dello spagnolo Sergio Cortès in questo grande tributo che da oltre due anni ha conquistato il mondo. Una band completamente live, ballerini, coreografie, scenografie, costumi, sound, un vero supershow per rivivere i magici momenti della storia immortale di Michael Jackson in questa data in esclusiva per la Regione Marche.



Fondamentale e insostituibile Sergio Cortès, nato a Barcellona, considerato da tutti appunto l'impersonator più completo di Michael Jackson, per voce, somiglianza fisica e ballo, che, entrato nella sua vita fin da bambino, inizia a rappresentare in età molto giovane, arrivando addirittura a Los Angeles dove collabora con lui in diverse occasioni.



Così, dopo anni di intenso lavoro e grazie all'aiuto morale e tecnico di due dei musicisti storici di Michael, gli Human Nature riescono ad offrire uno show che ha senza dubbio lasciato il pubblico a bocca aperta, dove non mancano le sorprese, il corpo di ballo e le vocalist.

Molto più di un tributo a Michael Jackson quindi, ma un vero spettacolo con tanto di coreografie, luci, voci ed effetti speciali. Somiglianza scenica, voce, danza: questi gli ingredienti che fanno dell’esibizione di Cortès qualcosa di veramente unico, uno show capace di attirare vecchi fan nostalgici del grande re della musica pop, ma anche nuove generazioni, uniti dall’amore per Michael Jackson. Sul palco Cortès non si risparmia: le coreografie, eseguite insieme ai ballerini sono precise e scrupolose, ricreate nei minimi dettagli. Non mancheranno “Billie Jean”, ma anche i grandi classici come “Dangerous”, “Thriller”, “Smooth Criminal”, “Heal the World” e tanti altri.



Ricordiamo che lo spettacolo è stato preparato durante una residenza l’anno passato a Civitanova. Una data zero che ha conquistato tutti i presenti anche per la generosità con la quale si è esibito Sergio Cortès.



Clicca qui per la PROMO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 23 Dicembre 2014, 11:26 - Ultimo aggiornamento: 23-12-2014 11:42

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO