​Ricerca e spettacolo per connettersi
Your Future Festival entra nel vivo

Martedì 19 Maggio 2015 di Cristina Gioacchini
ANCONA - Your Future Festival ad Ancona entra nel vivo: tanti gli appuntamenti. Spingere sui mercati esteri, formare i giovani per rapporti professionali con operatori internazionali, contaminare esperienze e culture: il Rettore dell'Università Politecnica delle Marche Sauro Longhi è convinto che si debba andare in questa direzione perciò, il terzo giorno di Your Future Festival è dedicato alle attività internazionali dell'Ateneo.



Promosso dall'Università Politecnica delle Marche con il contributo del Comune di Ancona, il festival nasce dall'idea di valorizzare le città nelle quali la Politecnica delle Marche operi e dove è atta favorire le connessioni tra Facoltà, studenti, ricercatori, territorio e sistemi sociali ed economici. Attraverso quindi workshop, discussioni, relazioni e momenti di intrattenimento, fino a sabato 23 maggio si offriranno contesti di contaminazione fra i soggetti con cui interagisce l'Università delle Marche stessa. Dal loro incontro il festival ricava una riflessione sulle potenzialità del Capitale Umano per il progresso della società.



Il programma di mercoledì 20 maggio, ad Ancona, parte l' international day dalla Facoltà di Economia "G. Fuà" (P.le Martelli 8). In stand aperti, dalle 10 alle 14, verranno presentate varie attività internazionali come: Erasmus+, Campusworld, Erasmus Mundus Sunbeam, Housing Anywhere, Linfa, Aiesec, Esan, Marie Curie e Horizon 2020, Case. Alle 10.30 al cLab l' appuntamento è con il TAF, Talking about future, Skills 2035: esplorare le competenze di domani? Si tratta di una riflessione sul cambiamento delle organizzazioni, sul futuro delle multinazionali, sempre meno "fortezze iper-burocratiche" e sempre più cluster di micro realtà innovative connesse tra loro. Quali saranno gli scenari del futuro per il lavoro e le competenze trasversali necessarie per innovare e trovare impiego è un altro argomento all'ordine del giorno. A partire dalle 11 invece, "La Cultura è servita", tavoli tematici con cadenza di venti minuti l'uno dall'altro, attorno a cui si svilupperà un confronto su: Il mondo dell'istruzione; Accesso all'informazione, Internet e tecnologia; Tradizioni; a mezzogiorno Politica ed approccio alla diversità. Mediatori: il giornalista e scrittore Pierfrancesco Curzi e Paolo Marasca, assessore alla politiche giovanili del Comune di Ancona.



Dopo un International brunch, alle 14.30 'Le Marche nel mondo con Iginio Straffi, l'innovazione e la magia delle Winx'. Storie di imprese raccontate dall'ospite Iginio Straffi, fondatore e presidente del gruppo Rainbow, nell' Aula A della Facoltà di Economia.



La giornata si conclude alle 20,45 con uno spettacolo di ballerini-acrobati al Teatro delle Muse di Ancona.

Il titolo è 'Plan B', un' esclusiva regionale in cui si gioca con lo spirito di adattamento degli esseri umani, quotidianamente minati nelle certezze da un mondo che cambia vorticosamente. Aurélien Bory è il regista ed esperto di fisica acustico. L'evento organizzato da Marche Teatro ed il biglietto d'ingresso per studenti e personale Univpm costa 12.



Il 21 maggio ci saranno incontri tra imprenditori e ricercatori e c'è attesa anche per lo spettacolo, all'Aula Magna, di Dario Vergassola in “La ballata delle acciughe”.



Venerdì (23 maggio), infine, sarà la giornata dedicata all'innovazione. Si parlerà di e-book, di modelli d'innovazione per le imprese, e delle nuove ricerche della Politecnica legate ai temi dell'Expo di Milano. In serata lo spettacolo di Ascanio Celestini 'Racconti d'estate.



La seconda edizione di Your Future Festival, è stata inaugurata il 18 maggio con la consegna del dottorato di ricerca a 80 studenti e si concluderà sabato con un incontro tra i ricercatori e i bambini delle scuole di Ancona. Nei giorni di mezzo si prevedono spettacoli, concerti, mostre e conferenze. Promossa dall'Università Politecnica delle Marche, l' iniziativa ha come obiettivo connettere il mondo della ricerca al suo territorio, all'imprenditoria e alle istituzioni.



Sono 17 mila gli studenti iscritti all'Ateneo dorico ed in questo contesto se ne vuole promuovere e valorizzare il lavoro: "Il festival è dedicato quest'anno al potenziale umano -spiega il rettore Sauro Longhi. Longhi- perché i nostri ragazzi rappresentano la più importante risorsa per il futuro". Ultimo aggiornamento: 20 Maggio, 21:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA