Ex Carbon, nuova ordinanza
contro il rischio amianto

Venerdì 2 Maggio 2014
Ex Carbon, nuova ordinanza contro il rischio amianto
ASCOLI - Arriva una nuova ordinanza per la messa in sicurezza e la conseguente rimozione dell’amianto dall’area ex Carbon. Al Dipartimento di prevenzione dell'Asur non basta quanto gi fatto dalla Restart in tal senso, presentando poi la relativa documentazione, e ora l'Arengo deve reiterare il provvedimento. Il piano anti-amianto in quell’area era, infatti, scattato già nel settembre scorso, per evitare che un eventuale rischio di crolli nel vecchio stabilimento potesse causare pericoli col rilascio di sostanze nocive come, appunto, l'amianto. Ed ecco la prima ordinanza del Comune di Ascoli con la quale si sollecitava la Restart - che in realtà aveva già interpellato ditte specializzate - su segnalazione dell’Asur a seguito di un apposito sopralluogo, a porre in essere una serie di attività finalizzate a garantire la sicurezza dell'area. Nello specifico, l'ordinanza comunale invitava la Restart a provvedere alla produzione di documentazione da cui risultasse "la presenza o meno di materiali contenenti amianto dei manufatti ed in caso affermativo, di fornire la documentazione relativa allo stato di integrità e alla loro conservazione, al programma dei controlli periodici, agli interventi di corretta manutenzione per minimizzare il rischio di esposizione a dispersione di fibre di amianto, all'immediata messa in sicurezza dei materiali sospesi e dei frammenti delle lastre ancora in terra, all'immediata verifica statica o altri accorgimenti". Ultimo aggiornamento: 5 Maggio, 10:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA