Jesi, parapiglia nel locale
Il barista rimane ferito

Parapiglia nel locale
per un ubriaco
Barista resta ferito
JESI - Attimi di tensione l'altra sera verso le 22,30 in piazza della Repubblica, davanti al Caffè del Teatro. Un giovane polacco (D.K. le sue iniziali), residente a Moie, già noto alle forze dell'ordine per precedenti, ha dato in escandescenze. L'uomo, in preda ai fumi dell'alcol e in forte stato di agitazione, si è scagliato prima verbalmente e poi minacciando i clienti del bar, poi ha lanciato loro bottiglie di birra e posacenere. Ne è nata una colluttazione, tra il polacco e alcuni presenti che si sono difesi dal lancio di oggetti. Tanto che sono pure volate delle sedie del bar. Il polacco, ferito alla testa (si è fatto medicare in Pronto soccorso, dove i medici gli hanno applicato tre punti di sutura), stava importunando i clienti cercando di provocare una lite. Vedendosi poi accerchiato da alcuni presenti, si è allontanato. Dopo alcuni minuti è ritornato al bar, con la testa sanguinante e sbraitando frasi sconnesse. Il titolare, Mirko Martelli, uscendo dal locale per allontanare l'esagitato e per tutelare i propri clienti, è caduto procurandosi una frattura alla tibia. Sul posto l'ambulanza del 118 e una pattuglia dei Carabinieri. Martelli è stato dimesso dall'ospedale ieri mattina con una prognosi di sette giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 3 Maggio 2015, 20:40 - Ultimo aggiornamento: 05-05-2015 20:33

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO