Incidente nel porto: cedono i cavi di un pontone, muore un marittimo

TARANTO - Cedono i cavi d'acciaio di supporto a un pontone. E nel crollo della struttura resta ucciso un lavoratore di 45 anni. Drammatico incidente sul lavoro, ieri sera, nel porto di Taranto durante i lavori per il dragaggio del fondale. Vittima un marittimo che stava operando a bordo di una chiatta impegnata negli interventi. L'uomo è stato schiacciato dalla struttura che si è abbattuta dopo che hanno ceduto i cavi d'acciaio dei sostegni.

Subito sono scattati i soccorsi, ma per la vittima non c'è stato nulla da fare. Sul luogo della tragedia sono piombati per le indagini gli uomini della Capitaneria di Porto e gli ispettori dello Spesal.

Leggi l'articolo completo su Corriere Adriatico.it
Outbrain