Pesaro, preso il giustiziere delle multe: le toglieva dalle auto e le strappava

PESARO - La Polstrada passava a vigilare e a colpire i furbettidella sosta selvaggia a Sottomonte e puntualmente lui ripassava astracciare le multe elevate e sistemate tra il tergicristallo e ilparabrezza Chiamatelo “giustiziere” per quanto naif o,come l’avevano soprannominato gli agenti della poliziastradale, “il disturbatore”, fatto sta chel’uomo, pesarese, ha continuato la sua azione per diversigiorni finchè gli stessi poliziotti non si sono appostati el’hanno pizzicato.
L’uomo raggiungeva Sottomonte in bicicletta, aspettava chegli agenti passassero a controllare (ed eventualmente sanzionare) itrasgressori , poi appena la pattuglia si era allontanata entravain azione, strappano e riducendo a brandelli le multe elevate. Ibagnanti che tornavano dalla spiaggia pertanto erano ignari a lorovolta di essere stati contravvenzionati e quindi finchè nongli arriverà la notifica a casa resteranno ignari dellasanzione.

Leggi l'articolo completo su Corriere Adriatico.it
Outbrain