Incidenti e code, l'incubo A14 Rallentamenti anche sull'Adriatica

FERMO - Benvenuti all'inferno tra code, lunghe attese, maledizioni e un problema che invece di risolversi con il passere delle ore diventa sempre più pesante.
 

Viabilità ancora molto difficile sull'A14 tra Marche e Abruzzo, code e rallentamenti anche sulla statale Adriatica e sulle provinciali in particolare nel Fermano intasate dopo la chiusura del tratto autostradale tra Porto San Giorgio/Fermo e Grottammare per consentire il ripristino della galleria danneggiata dall'incendio di un tir due giorni fa: per riprendere l'A14 sud a Grottammare occorre percorrere 26 chilometri di statale con conseguenti problemi per la circolazione anche per la presenza di mezzi pesanti.
 

Per sfuggire al traffico molti automobilisti occupanò piazzali disponibili nei pressi dell'Adriatica per fermarsi e fare uno spuntino prima di riprendere il viaggio. Un paio di piccoli tamponamenti tra auto tra Grottammare, Pedaso e Porto San Giorgio hanno appesantito una situazione già non facile. Almeno quattro, invece, sono i chilometri di coda segnalati verso sud prima dell'uscita obbligatoria al casello di Fermo/Porto San Giorgio. Altri 2-3 chilometri di incolonnamenti si registrano al casello di Civitanova Marche. Nel Maceratese, sulla Statale 77 Val di Chienti la presenza in carreggiata di due auto dopo un incidente stradale ha temporaneamente interrotto la viabilità nei pressi dell'uscita di Pollenza in direzione monti.

Leggi l'articolo completo su Corriere Adriatico.it
Outbrain