Treni Ancona-Ascoli, pendolari in difficoltà per i servizi ridotti

ANCONA - Sono circa 250 persone le persone che hanno sottoscritto la lettera con cui i lavoratori pendolari chiedono a Trenitalia di non ridurre il servizio sulla tratta Ascoli Piceno-Ancona,(quella che sarebbe dovuta essere la Metropolitana di superificie.

"Abbiamo appreso con sconcerto - recita la nota sottoscritta dai pendolari che quotidianamente percorrono questo tratto - che dal prossimo 15 giugno il treno regionale 7008 che parte da Ascoli alle 14,10 non proseguirà fino ad Ancona ma terminerà a San Benedetto del Tronto costringendo ad un cambio che inevitabilmente provocherà un allungamento dei tempi di percorrenza di quasi venti minuti. Il nuovo orario provocherà enormi disagi che si aggiungono, tra l'altro, alla soppressione estiva (per sei settimane) di molti treni sulla stessa linea Ascoli-Ancona.

Dillo al Corriere Adriatico, una nuova rubrica per raccogliere segnalazioni e proteste

Scrivi a ladenuncia@corriereadriatico.it o un messaggio privato alla pagina - facebook.com/corriereadriatico.it

Leggi l'articolo completo su Corriere Adriatico.it
Outbrain