Focolaio Covid nella casa di riposo, 19 ospiti positivi: «Sono isolati, ma sono asintomatici, Hanno tutti la terza dose»

Focolaio Covid nella casa di riposo, 19 ospiti positivi: «Sono isolati, ma sono asintomatici, Hanno tutti la terza dose»

SENIGALLIA - Scoppia un focolaio all’Opera Pia Mastai Ferretti dove 19 ospiti positivi sono dovuti rimanere all’interno, nonostante gli appelli del presidente che chiedeva di trasferirli in strutture Covid. «Stanno tutti bene – rassicura Mario Vichi, presidente della Fondazione Opera Pia Mastai Ferretti – sono asintomatici e hanno ricevuto tutti la terza dose.

Tamponi per i bambini, servizio in tilt: sindaco e Asur cercano una farmacia. E intanto i genitori protestano

 

Sono isolati e la situazione è sotto controllo. Certo, sarebbe stato più opportuno trasferirli nelle strutture Covid – lamenta - abbiamo chiesto di poterli portare nelle coviderie ma non ce li hanno presi. Ci siamo di conseguenza dovuti organizzare in maniera autonoma e devo dire che sta funzionando. Non si rilevano criticità, almeno per il momento». 

Gli spazi

Non c’era posto per 19 positivi nelle Rsa Covid. I primi 2 delle scorse settimane erano stati trasferiti a Corinaldo per poi rientrare nuovamente in struttura appena tornati negativi. Adesso però con il reparto Covid di Corinaldo pieno non c’è spazio per tanti positivi. Il Cda della più grande casa di riposo per anziani della città ha adottato, comunque, tutti gli accorgimenti possibili per scongiurare ulteriori contagi. 

Le visite

«Abbiamo ridotto al minimo le visite solo per alcuni ospiti più problematici, che i familiari hanno diritto di vedere, del resto la legge glielo consente – spiega il presidente – qualcuno può venire una volta alla settimana ma non di più mentre i familiari degli altri ospiti li seguono attraverso le videochiamate, che abbiamo incrementato. Ad ogni modo il virus non l’hanno portato loro ma gli operatori che, come tutti noi, hanno una vita fuori dalla struttura e con l’alta contagiosità del virus l’hanno preso pur essendo asintomatici». I negativi sono comunque stati separati e il personale che si occupa dei positivi non entra in contatto con loro. La struttura ha attivato tutti i protocolli previsti e la situazione è sotto controllo. «I vaccini funzionano – conclude il presidente Vichi – ne stiamo avendo conferma proprio dal fatto che tutti i positivi non presentano alcun sintomo e stanno bene. Per fortuna hanno ricevuto tutti la terza dose». Solo un paio gli operatori positivi, sul versante della gestione del personale non si registrano difficoltà.

  Leggi l'articolo completo
su Corriere Adriatico
Tragedia durante una gara: direttore sportivo travolto da un ciclista muore sul colpo. In gravi condizioni il corridore
Vola giù dal balcone al sesto piano di un palazzo, muore un uomo di 55 anni, vani i soccorsi degli operatori del 118
Minacce, schiaffi e insulti alla studentessa autistica: ecco le accuse a insegnante di sostegno e assistente agli arresti domiciliari
Raddoppio ferroviario Orte-Falconara, il cantiere è pronto a partire. Ma c’è chi si mette di traverso
Sbanda in moto, schianto choc: Luca muore a 18 anni davanti al papà e ai suoi amici più cari