Seguire le vie dell'acqua, tra fiumi
e torrenti fino alle cime delle Ande

Seguire le vie dell'acqua
tra fiumi e torrenti
fino alle cime delle Ande
di Martina Marinangeli
Sete di avventura? Tuffatevi in un viaggio lungo fiumi e torrenti, tra rafting, kayak e canoe, ma anche trekking acquatico per chi ama passeggiare e crociere fluviali per chi all’avventura preferisce il comfort. Dai neofiti agli esperti, tutti potranno trovare l’escursione perfetta, per una vacanza all’insegna della natura e del benessere.

Fiumi d’Italia
Dal «Colorado d’Italia» in Val d’Aosta alla Sicilia, passando per il Trentino Alto Adige, l’Umbria e la Liguria, tutto il Belpaese è un grande parco giochi per gli amanti del rafting e del torrentismo. Già, perché non c’è un solo modo per scoprire luoghi nascosti percorrendo il corso dei fiumi. Il canyoning, o torrentismo, appunto, consiste nella discesa di corsi d’acqua ma, a differenza di altri sport acquatici come rafting, kayak e hydrospeed, si percorre il torrente a piedi, senza gommone o canoa, seguendo la direzione dell’acqua grazie a tuffi, salti, scivoli e, dove necessario, progressione su corda. Uno dei luoghi più suggestivi dove praticarlo sono le Gole dell’Alcantara, in Sicilia, tra alte pareti di basalto vulcanico. Qui si può percorrere la parte più selvaggia e inaccessibile, con un susseguirsi di discese su corda, teleferiche, scivoli e tuffi. Famosa meta di rafting sono invece le cascate delle Marmore, in Umbria, dove vengono proposte attività per tutti i livelli di preparazione e per tutte le età, anche sotto la pioggia. Scelta perfetta per le famiglie, vi troverete in un paradiso naturale a due passi da casa.

Pagaiando in Europa
Tra fiumi, laghi e torrenti, la Svezia è l’Eden per chi cerca una vacanza tra sport e natura. I luoghi più suggestivi sono le foreste del Värmland e del Dalsland, nel distretto dei laghi. Uno snodo importante e punto di partenza per tour in canoa è invece Arvika, centro turistico e luogo noto per la possibilità di praticare canottaggio. E se invece i freddi fiumi del nord non fanno per voi, l’alternativa imperdibile è quella di attraversare gli scenari più insoliti della Spagna lungo la sua rete fluviale. Il fiume Sella, nelle Asturie, è uno dei percorsi più gettonati dagli appassionati di canoa e kayak. Anche grazie alla bellezza del paesaggio sempre verde, alla varietà della fauna e alla tipicità delle località dei dintorni, solcare il Sella è il modo ideale per scoprire l’anima più autentica della regione.

Viaggi d’acqua nel mondo
Se poi volete esplorare i luoghi più remoti del mondo lasciandovi guidare dallo scorrere dei fiumi, una meta imprescindibile è l’Himalaya, luogo perfetto per il rafting.. Il fiume Gange varia molto e quindi si presta a tutti i livelli di esperienza, fino a trasformarsi in una sorta di piscina naturale, ideale per chi si avvicina per la prima volta a questo sport. Per gli esperti, basta invece salire di altitudine per trovare una parte di fiume molto rapida per rafting a medio e alto livello. Dall’Asia al Sud America, arriviamo al fiume Futaleufu, in Cile, che nasce sulle vette delle Ande e forma rapide mozzafiato tra le rocce delle montagne. Un’esperienza unica alla portata di tutti perché il corso del fiume è adatto sia ai neofiti che ai professionisti.

Le nostre proposte
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 14 Giugno 2017, 12:49 - Ultimo aggiornamento: 14-06-2017 12:49

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO