Addio ai pantaloni: a ruota e mini
il prepotente ritorno delle gonne

Addio ai pantaloni: a ruota
e mini ​il prepotente
ritorno delle gonne
di Massimiliano Viti
Saldi? Acquistate una gonna! Troverete sicuramente quella adatta alla vostra silhouette, anche se non avete gambe bellissime. Rischiate di non essere alla moda? Non è vero perché non c’è un trend dominante e sulle passerelle ne abbiamo viste di tutte le lunghezze e di tutte le forme. A fare la differenza quindi sono i tagli, le stampe e i dettagli. Sono tornate le wrap skirt (gonne a portafoglio), gli spacchi e le asimmetrie, così come i colori e le stampe, soprattutto floreali.

Minigonne forever
Chi ha gambe da urlo... che le mostri pure. Indossare una minigonna è d’obbligo anche se si è ultratrentenni. La regola “Mai minigonne dopo i 30” è ormai nel cestino. Va di moda la minigonna a pieghe (magari abbinata ad una camicia bianca), in pelle o in denim. Chi dispone di belle curve, invece, può optare per una gonna longuette, modello morbido. Quella originale copre il ginocchio e arriva a sfiorare il polpaccio. E’ sconsigliata per chi non è alta e va indossata con i tacchi o con la vita alta. Nel gergo modaiolo la longuette si chiama anche pencil skirt o, se è stretta, gonna tubino. È semplicissima e versatile se monocromatica e con spacchi. Chi è alta e magra, ma anche chi ha gambe robuste, sceglierà una gonna lunga che scopre la caviglia e non arriva a terra, con la scarpa a vista. Quelle di moda nell’estate 2017 sono ampie, over e maxi, arricchite da balze, con spacchi o trasparenze. Sono gipsy con stampe floreali, in tulle, drappeggiate e a vita alta.

A tutta piega
Andrà di moda anche nella prossima stagione estiva la gonna a pieghe plissè (o plissettata), ottima sia per chi ha un fisico esile (e opterà per il modello a tutte pieghe) e sia per chi è più morbida, preferendo le pieghe strette, vestibilità morbida e tessuti leggeri. Da qualche anno sono diventate un must per le serate, in particolare in tessuti lamé. Può essere indossata anche di giorno se abbinata a sneaker o a sandaletti ultra flat. Nelle passerelle si sono ammirate anche gonne meno basiche come le wrap skirt, in seta stampata e colorata, corte e midi, perfette per la sera se impreziosite da paillettes o da dettagli luxury oppure in tulle anche lunga con stampe dorate o argentate.



Come un fiore
Infine, l’abbiamo lasciata volutamente in coda, la gonna a corolla o a ruota. Anche se ha compiuto 70 anni (ma non li dimostra proprio), questo modello va sempre di moda, in particolare a tinta unita, ma anche a righe e motivo Vichy. Di grand moda la versione ‘rock’ corta a metà coscia e in pelle nera secondo lo street style più attuale. A presentarla per primo fu, nel 1947, Christian Dior, nella collezione “New Look”. A livello storico è un simbolo di rinascita del dopo guerra, perchè sexy e allegra. Ha avuto la capacità di adattarsi alle varie decadi, allungando o accorciando l’orlo. Negli anni ‘70, ad esempio, la gonna a ruota è arrivata a metà polpaccio. Chi non ricorda Brigitte Bardot quando, nell’iconica scena del film “Voulez-vous danser avec moi?” ballava il mambo con una gonna a ruota stampa vichy? Il successo della gonna a ruota è ascrivibile alla sua femminilità che si abbina alla tentazione di tornare bambina, facendo girare la gonna ruotando su se stesse.
Sfiziose e sbarazzine, poco importa che siano a fiori, a tinta unita, di jeans, di seta o di pelle: l’importante è che siano ampie e voluminose. Il calzone con sottana è invece proposto da Giorgio Armani nella collezione per il prossimo inverno. Per chi vuole i pantaloni senza perdere un briciolo di femminilità. Attenzione a non confondarli con la pantagonna, ormai vista e totalmente differente.

Made in Marche
Anche i brand marchigiani hanno proposto ognuno la propia idea di gonna. Sulla passerella per questa stagione, Fay ha presentato una minigonna in cotone stretch effetto used con passanti in pelle, gancio in metallo, cintura in canvas con fibbia in metallo e maxi tasche. Vittorio Camaiani ha lanciato una nuova gonna la cui forma richiama l’Infanta Margarita, protagonista di un capolavoro del Velazquez, “Las Meninas”. L’Autre Chose+ propone (in saldo) la gonna mezza ruota in camoscio color noisette. Del brand Feleppa, il modello Diamante realizzato con trama ad intreccio prezioso. La gonna è arricciata in vita con cinta e zip oro. E ancora il modello Forte dei Marmi, svasato a pieghe con cinta in vita e zip oro. Il tessuto stampato è un’icona Feleppa: la fantasia a fiori è esclusiva del brand. Per il prossimo autunno Dondup ha in collezione modelli longuette per dare risalto a camicie bianche dai volumi importanti oppure mini in tweed da indossare con gli anfibi ai piedi; mentre Malloni punta su una gonna in tessuto jacquard floreale con inserto in tessuto a contrasto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 13 Luglio 2017, 15:45 - Ultimo aggiornamento: 13-07-2017 15:45

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO