Pesaro, prima la rissa poi va a caccia
del rivale con una katana: arrestato

Prima la la rissa, poi va
a caccia del rivale
con una katana: arrestato
PESARO – Ci si era accapigliato poco prima, ma poi è tornato a cercarlo con intenti ben più bellicosi, testimoniati dall’arma che era tornato a casa a prendere: una katana.
Il 45enne pesarese è andato a cercare il suo avversario dove sapeva che sarebbe stato: al pronto soccorso per farsi medicare dopo la zuffa. E l’arrivo dell’uomo armato di katana che voleva infilzare il rivale ha gettato nello scompiglio l’ospedale: l'uomo ha assalito prima il portiere, che si è difeso con l'asta di un porta flebo, poi un infermiere, che ha cercato di colpire con alcuni fendenti. L’immediato arrivo della Polizia ha calmato la situazione, il 40enne è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Nella perquisizione domiciliare sono saltate fuori altre due katane. Sono rimasti feriti, per fortuna lievemente, un agente, il portiere e l'infermiere.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 8 Aprile 2017, 12:59 - Ultimo aggiornamento: 11-04-2017 10:06

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO