Pesaro, postina finisce nel fossato
I sindacati: «I mezzi non sono sicuri»

La postina finisce nel fossato
I sindacati: «Quei mezzi
non sono sicuri, ritirateli»
PESARO – Il free duck, il mezzo in un uso ai postini, non risponde più ai comandi, la postina invade la corsia opposta e finisce nel fossato davanti alla sede centrale delle Poste in via dei Cacciatori. Ed i sindacati protestano sulla scarsa sicurezza del mezzo.
«Probabilmente solo il caso ha voluto che le conseguenze dell’incidente accaduto ieri (18 maggio) verso le 14,00 Pesaro,  in via dei Cacciatori,   non fossero  gravi.   –  esordisce con preoccupazione, Dario Dominici, segretario generale Slp Cisl  Marche – La  portalettere, applicata al centro di recapito di Pesaro, da un momento all’altro, si è trovata in balia del mezzo che stava guidando, che non rispondeva più ai comandi. Il  mezzo impazzito, che ha terminato la propria corsa, dopo essersi ribaltato, nel fossato che costeggia la strada,  ha invaso la corsia opposta fortunatamente gli automobilisti provenienti in senso contrario sono riusciti ad evitarlo».  Si  parla  di un Free-duck il mezzo futuristico ed ecologico, fiore all’occhiello di Poste Italiane, che dopo essere stato affidato ai portalettere,  secondo il sindacato di categoria,  si è dimostrato assolutamente inidoneo all’uso per cui è stato destinato. «Nonostante le ripetute denunce dei rappresentanti dei lavoratori - dichiara il  Segretario Regionale del Slp-Cisl, il sindacato di categoria maggiormente rappresentativo - questi mezzi non sono stati ritirati nonostante rimangano inutilizzati anche per mesi». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 19 Maggio 2017, 13:29 - Ultimo aggiornamento: 19-05-2017 13:29

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO