L'andamento dei mesi di giugno luglio e fino alle scosse ha fatto da salvagente in termini numerici alla stagione

IL REPORTASCOLI L'effetto-terremoto si è fatto sentire anche sui dati del turismo in maniera inequivocabile. Un effetto che ovviamente ha portato ad un calo di arrivi e presenze più netto nel capoluogo piceno, dove gli arrivi sono scesi, secondo i dati ufficiali del 2016 finalmente pubblicati dalla Regione, dai 42.644 del 2015 ai 39.039 dello scorso anno, quando proprio nella parte conclusiva della stagione estiva, è arrivato il sisma a stravolgere tutto e mettere in fuga i visitatori. Con le presenze scese, sempre ad Ascoli, dalle 174.776...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo

Domenica 13 Agosto 2017, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 05:00