Recinzioni, cancelli, aggressioni I padroni del Conero in trincea

IL CASOANCONA Da una parte l'Ente Parco che punta a tutelare e garantire la libera fruizione dell'area protetta del Conero. Dall'altra ci sono i privati, pronti a citare in giudizio chiunque leda i loro diritti. In mezzo ci sono gli escursionisti, i ciclisti e i comuni cittadini, costretti a fare lo slalom tra le propriet├á private e fronteggiare i residenti inviperiti e poco concilianti. Il conflittoIl parco del Conero ├Ę una terra contesa, una giungla dominata dall'equilibrio precario tra il patrimonio di tutti e gli interessi di pochi. Il...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo

Domenica 13 Agosto 2017, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 05:00