Marche, allarme dei medici
Crollano le vaccinazioni dei bambini

Crollo delle vaccinazioni
dei bambini nelle Marche
L'allarme dei medici
ANCONA - Allarme vaccini nelle Marche: la percentuale dei bimbi vaccinati è sotto la soglia del 95%, necessaria, secondo gli epidemiologi, per garantire la cosiddetta immunità di gregge.

In picchiata, in particolare, la copertura contro il morbillo, la parotite e la rosolia, che nel 2014 si è attestata all'81,4% (-3,7% rispetto all'anno precedente). Lo ha detto il preside della Facoltà di Medicina della Politecnica Marcello Mario D'Errico, ospite del Rotary Club Ancona-Conero.



«La situazione - ha esordito - è drammatica. Nel 2014 su 2376 nuovi nati nelle Marche contattati per il vaccino contro il morbillo, parotite e rosolia il 63,4% non ha risposto alla chiamata, mentre per l'antipolio, su 812 famiglie il 29,4% ha disertato l'appuntamento».



La provincia con i dati peggiori è Macerata: «il 60,9% dei bambini si è sottratto all'antipolio e il 97,% al vaccino contro il morbillo, parotite e rosolia. Segue Jesi con il 54,5% di nuovi nati non vaccinati contro la poliomelite e l' 82,6% contro il morbillo, parotite e rosolia. Situazione difficile anche ad Ancona, con il 10,2% delle famiglie che non ha risposto alla chiamata per l'antipolio e il 45,5% a quella per il vaccino contro il morbillo, parotite e rosolia».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 21 Novembre 2015, 16:59 - Ultimo aggiornamento: 21-11-2015 16:39

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO