Banca Marche, nasce "Adriatica"
«Ci saranno altri tagli di personale»

Banca Marche, nasce
"Adriatica": «Ma ci saranno
altri tagli di personale»
ANCONA – Banca delle Marche addio, benvenuta Banca Adriatica, il nome deciso per la nuova good bank dopo il salvataggio dell’istituto di credito.
«È stata quasi una mission impossible, ma alla fine siamo riusciti a portare a termine l'operazione di cessione di Banca Marche. Abbiamo affrontato una mole di ostacoli non banale, anche nel 2016 abbiamo corso dei rischi». C'è soddisfazione nelle parole di Luciano Goffi, ex amministratore delegato di Nuova Banca Marche che oggi cede il posto ad Alberto Pedroli, nuovo ad di quella che fino alla fusione in Ubi Banca Unica sarà “Banca Adriatica”.
Ma ci saranno tagli di personale nelle tre nuove banche (oltre Banca Marche anche Cari Chieti e Banca Etruria). I nuovi tagli dichiarati da Ubi Banca nelle tre good bank si avvicinano al migliaio di unità, in quanto dei 1.569 esuberi dichiarati più di 500 sono già stati oggetto di accordi sindacali nelle tre banche. «Oltre 500 di questi 1500 esuberi hanno già sottoscritto» un accordo per uscire dalle banche di appartenenza per cui «se si vuole ragionare in termini incrementali ci si deve orientare sui 1000», ha detto il consigliere delegato, Victor Massiah.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 11 Maggio 2017, 16:40 - Ultimo aggiornamento: 11-05-2017 16:40

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO