Prostituzione, arriva dopo 10 anni
l'assoluzione per quaranta imputati

Tratta delle prostitute
e sfruttamento, dopo 10 anni
assolti i quaranta imputati
TOLENTINO - Quaranta assoluzioni. Per i giudici della Corte di assise, non ci sarebbe stata alcuna associazione a delinquere creata per far entrare in Italia ragazze da destinare alla prostituzione. A quasi dieci anni dai fatti contestati (i reati vanno dal 2007 al 2008) i giudici del tribunale di Ancona hanno messo la parola fine a un processo che ha vissuto varie vicissitudini.  Ieri il pubblico ministero Irene Bilotta aveva chiesto per tutti l’assoluzione ai sensi dell’articolo 530 secondo comma, ovvero per insufficienza di prove. I giudici della Corte di assise hanno invece assolto tutti con formula piena, “perché il fatto non sussiste”. S Gli imputati erano difesi, tra gli altri, dagli avvocati Gianluca Gattari, Stefano Migliorelli e Florindo Tribotti, Carlo Maria Binni e Luca Froldi. I reati contestati, a vario titolo, andavano dall’associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e sarebbero avvenuti fino all’aprile del 2008. Secondo quanto ricostruito dalla magistratura inquirente, alcuni degli indagati avrebbero reclutato giovani e avvenenti ragazze provenienti dal Brasile e dalla Romania con l’inganno e, una volta in Italia, le avrebbero costrette a prostituirsi con i clienti in diversi night.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 12 Settembre 2017, 10:54 - Ultimo aggiornamento: 12-09-2017 10:54

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO