Monte San Giusto, geologo morto
in casa: la scoperta choc del fratello

Geologo morto in casa
da due giorni,
scoperta choc del fratello
MONTE SAN GIUSTO – Era seduto sulla sedia senza vita, davanti ad un tavolo con sopra diversi fogli.  Claudio Gallucci, geologo di 64 anni, è stato tropvato così, senza vita,  dal fratello Ivan. Lo ha trovato ieri verso le 9.30. Il sessantaquattrenne non rispondeva al citofono così il fratello è entrato nell’appartamento e ha fatto la sconvolgente scoperta. Ivan ha immediatamente avvertito il medico, giunto poi in ambulanza con gli operatori della Croce Verde, il quale non ha potuto far altro che constatare il decesso. Claudio Gallucci era stato stroncato da un malore, la sua morte risalirebbe a due giorni prima del ritrovamento.
L’episodio si è verificato  in un appartamento  in via Domenico Lambrocco di Monte San Giusto, dove nel pomeriggio di ieri è stata allestita la camera ardente. Ed in molti hanno raggiunto la casa del sessantaquattrenne per stringersi attorno ai parenti straziati dal dolore. I funerali, a cura dell’impresa Menatta di Monte San Giusto, si sono svolti stamattina alle 8 nella chiesetta della casa di riposo essendo le altre inagibili a causa del terremoto.
Claudio Gallucci era laureato in geologia e aveva insegnato Matematica e Fisica alle scuole medie a Milano e poi a Porto Recanati. Successivamente era stato assunto dalla Regione Marche; lavorava al Genio civile di Macerata e ultimamente era stato trasferito negli uffici di Civitanova. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 28 Febbraio 2017, 13:12 - Ultimo aggiornamento: 28-02-2017 15:45

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO