Macerata, il diesse della Maceratese
accerchiato ​e colpito con un pugno

Il diesse della Maceratese
accerchiato dai tifosi
e colpito con un pugno
MACERATA - Fabrizio Benassi aggredito da un gruppo di facinorosi ultras in città nei giorni di Pasqua. Il diesse della Maceratese sarebbe stato accerchiato e colpito con un pugno ma ha preferito non sporgere denuncia sull’accaduto. A differenza di quanto avvenuto con la cordata romana di Fantauzzi, Macaluso e Massone dove si era parlato di aggressione solo verbale, stavolta si è arrivati persino ad uno scontro fisico tra Benassi e questo gruppetto, non più di 3/4 persone, che lo avevano intercettato in città. L’ennesimo strascico di una situazione ambientale pesante che ha visto coinvolto, però, forse il dirigente che meno colpe ha in tutta questa situazione in cui è precipitata la Rata e che, al contrario, in alcune circostanze si è anche esposto personalmente ed economicamente per risolvere situazioni critiche, come l’organizzazione di trasferte e gli spostamenti della squadra.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 19 Aprile 2017, 12:58 - Ultimo aggiornamento: 19-04-2017 12:58

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO