Andrea, imprenditore di 43 anni
Si sente male in auto e muore sull'A1

Andrea, imprenditore
di 43 anni: si sente male
in auto e muore sull'A1
MACERATA - La città è sotto choc per la morte dell’ imprenditore Andrea Mancini, amministratore delegato della Orim, l’ azienda di Piediripa che si occupa di smaltimento e recupero di rifiuti industriali, fondata dal papà Alfredo di cui era l’unico erede. La vita di Mancini, 43 anni, si è spezzata venerdì sera sull’A1, all’altezza di Lodi, mentre rincasava da un corso professionale a Milano. Il 43 enne era alla guida della sua auto, quando ha accusato un malore improvviso ed è stato costretto a fermarsi in una piazzola.

Inutili i soccorsi. Mancini si è spento in quella Porsche Cayenne nuova di zecca, dallo stravagante colore“verde pistacchio”, che aveva atteso a lungo. Lascia la moglie Cristina Orlandi, titolare insieme alla famiglia di una nota pelletteria e due bimbi di 6 e 4 anni.  I familiari, distrutti, hanno raggiungo Cologno, in provincia di Milano, dove si trova la salma. Poiché si tratta di una morte improvvisa il corpo deve restare in osservazione per 48 ore. I funerali non sono stati fissati.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 30 Aprile 2017, 10:19 - Ultimo aggiornamento: 01-05-2017 11:08

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO