Fermo, Caritas e diocesi puntano
​sui giovani e sull'agricoltura

Caritas e diocesi puntano 
su giovani e agricoltura
FERMO - Grande attenzione da parte dei numerosi giovani presenti al seminario che si è svolto alla Caritas diocesana di Fermo, alle parole dell'assessore regionale Maura Malaspina che ha presentato le opportunità di lavoro nel campo agricolo attraverso i finanziamenti europei programmati dalla Regione Marche. Molto interesse anche per i tre giovani imprenditori che hanno raccontato la loro esperienze: Paolo Gugliemi (giovane imprenditore di un'azienda biologica multifunzionale), Armando Marconi (che collabora nell'azienda di famiglia specializzata in piante ornamentali che esporta in Italia ed all'estero) e Gabriele Astolfi (presidente della cooperativa sociale il Talento che opera nel settore agricolo producendo ortaggi e frutta). Il seminario è stato introdotto da don Paolo Bascioni e dalla relazione del prof. Roberto Petrocchi dell'Università Politecnica delle Marche, coinvolto anche lui nel dibattito dalle domande dei partecipanti, dirette ad approfondire i temi del sviluppo dell'agricoltura e del ruolo del consumatore che, con i suoi acquisti "consapevoli" influisce nelle scelte delle produzioni e può spingere verso lo sviluppo dell'agricoltura sostenibile. Molte le domande ai relatori, alcune poste dagli alunni dell'Istituto Agrario di Montegiorgio, segno dell'interesse e dell'attualità del tema del seminario. Dall'approfondimento è emerso come il ritorno all'agricoltura può offrire molteplici vantaggi per il territorio locale: sviluppo sostenibile, ricambio generazionale, nuova occupazione, cura del territorio e tutela ambientale, attenzione alla categorie deboli e promozione del bene comune. Dall'agricoltura sostenibile può giungere -quindi- un contributo importante per rispondere alla crisi. Proprio per questo la diocesi e la Caritas vogliono investire “sui giovani” e “sull'agricoltura”.

Concludendo il seminario, Marta Andrenacci e Stefano Castagna, hanno ricordato gli strumenti e

gli aiuti che possono essere attivati per l'inserimento dei giovani nel campo agricolo e altri i progetti

specifici promossi insieme da Progetto Policoro, Caritas Diocesana di Fermo, Istituto Diocesano ed

i Comuni del territorio nel settore dell'agricoltura sostenibile.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 19 Aprile 2015, 16:42 - Ultimo aggiornamento: 19-04-2015 16:55

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO