Calciatori, politici e un vescovo nel libro
segreto della pornostar Lea Di Leo

Editore indagato per tentata estorsione, la donna aveva
rinunciato alla pubblicazione: «Troppe pressioni e minacce»

L'ex pornostar Lea Di Leo
TREVISO - Attori, cantanti, calciatori, un regista e personaggi del mondo televisivo, un ex vice ministro e persino un vescovo sono i personaggi citati, come clienti, nella bozza di un libro che l'ex pornostar trevigiana Lea Di Leo (il vero nome è Sonia Faccio) avrebbe voluto pubblicare affidandosi alla casa editrice di Marsala (Trapani) "Imart Edizioni".

Il presidente e direttore commerciale della casa editrice, Giuseppe Aleci, 35 anni, all'insaputa dell'autrice, avrebbe ricattato alcuni dei personaggi citati chiedendo loro somme che vanno da 10 a 40 mila euro per depennare dal volume i loro nomi e gli imbarazzanti particolari dei rapporti sessuali. Adesso la Procura di Marsala, ipotizzando il reato di tentata estorsione, ha notificato l'avviso conclusioni indagini sia ad Aleci sia a Gaspare Richichi, 27 anni, di Bagheria (Palermo), direttore editoriale della Imart.

Lea Di Leo aveva già rinunciato alla pubblicazione del libro, presentando una denuncia e affermando di avere ricevuto «tante pressioni» e anche «minacce di morte», aggiungendo che comunque non aveva intenzione di fare i nomi dei personaggi con i quali ha avuto rapporti sessuali. La Procura iniziò a occuparsi della vicenda dopo un servizio mandato in onda, lo scorso 16 marzo, dal programma televisivo di Italia1 "Le Iene".

Giovedì 20 Ottobre 2011

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO