Sant'Elpidio a Mare, picchia
i genitori, trentenne allontanato

Picchia e insulta i genitori
Trentenne allontanato
da casa dai carabinieri
SANT'ELPIDIO A MARE - I carabinieri della stazione di Sant’Elpidio a Mare, a conclusione di accurate indagini, le cui risultante sono state ben condivise dall’autorità giudiziaria di Fermo, hanno dato esecuzione a una misura cautelare di allontanamento dalla casa famigliare, emessa dal tribunale di Fermo, nei confronti di M.C., trentenne, nullafacente, per continui maltrattamenti e lesioni nei confronti dei propri genitori. 
 
I carabinieri hanno accertato che l’uomo, in modo abituale, con botte, minacce e vessazioni fisiche e morali, costringeva i propri genitori anziani a vivere in una mansarda piccola e buia. Inoltre pretendeva da costoro cure e attenzioni di ogni genere, pretese varie che qualora non esaudite, scatenavano la sua furia che sfociava sugli anziani genitori. 

L’uomo, nonostante non svolgesse alcuna attività lavorativa, pretendeva dai propri genitori il mantenimento economico e l’acquisto di abbigliamento griffato e ad ogni loro contestazione li aggrediva violentemente. Il suo comportamento violento aveva anche allontanato il resto della famiglia che, per paura, non andava più a trovare i genitori. Tutto sarebbe andato avanti per diverso tempo fino a quando la situazione non è finita all’attenzione dei carabinieri di Sant’Elpidio a Mare che hanno immeditamente avviato le indagini per cercare di ricostruire quanto avveniva all’interno di quella abitazione. Il tutto è stato ben documentato dai carabinieri, che si sono avvalsi anche di testimonianze di vicini e conoscenti, e ha determinato l’emissione della misura cautelare da parte dell’autorità giudiziaria.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 18 Giugno 2017, 06:05 - Ultimo aggiornamento: 18-06-2017 06:05

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO